Zona Rossa, Spirlì precisa che per bar e ristoranti l’asporto è consentito

Zona Rossa, Spirlì precisa che per bar e ristoranti l’asporto è consentito
Il presidente ff della Regione, Nino Spirlì, chiarisce che rimane consentita l’attività dei servizi di ristorazione sia da asporto che a domicilio

Incertezza nelle ultime ore tra ordinanze e chiusure, soprattutto per quanto riguarda l’ambito di bar e ristorazione.

Da lunedì la Calabria passerà in zona rossa e in riferimento all’ordinanza del 27 marzo 2021 sulle Disposizioni conseguenti all’entrata in vigore dell’ordinanza del ministro della Salute del 26 marzo 2021,

dalla Regione Calabria precisano: “la predetta ordinanza richiama tutte le disposizioni del Titolo V del Dpcm del 2 marzo 2021 e, conseguentemente, anche l’art. 46, comma 2,

il quale prevede espressamente che resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, fino alle ore 22,

la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice Ateco 56.3 l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18″.

Pertanto “rimane consentita, con le limitazioni orarie della norma citata, l’attività dei servizi di ristorazione sia da asporto che a domicilio“.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.