VERSO L’INDICAZIONE DI ORIGINE PROTETTA DELLA ‘NDUJA DI SPILINGA

VERSO L’INDICAZIONE DI ORIGINE PROTETTA DELLA ‘NDUJA DI SPILINGA

 PASSO SPEDITO DELL’ITER BUROCRATICO

Importanti passi avanti sono stati fatti per arrivare al marchio Igp della ‘nduja di Spilinga. “Recentemente – esprime soddisfatto per l’occasione il produttore Giuseppe Porcelli – ci ha fatto visita il dirigente regionale Giacomo Giovinazzo, del dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari insieme a Luigi Polizzi, dirigente del Dipartimento delle Politiche competitive e della qualità agro – alimentare del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Insieme, hanno constatato le fasi di lavorazione e stagionatura del salume, e soprattutto come tutto combacia insieme alla documentazione prodotta finora”.

Nei primi mesi dell’anno venturo, molto probabilmente a febbraio, dunque, si terrà un’audizione pubblica nel territorio spilingese e cioè un’importante conquista, la quale rappresenta la sintesi di un progetto, mirata ad esaltare una delle realtà leader dell’economia agricola locale. “L’iter procede – sottolinea Porcelli – vi è una necessità di giungere a una conclusione. Vogliamo tutelare il nostro prodotto, il buon nome della provenienza. Non chiudiamo le porte a chi vorrà produrla, ma sarà ostacolato chi continuerà a chiamarla “di Spilinga”. “È anche uno strumento, quello dell’Igp, per non trarre in inganno il consumatore”. Un riconoscimento che racchiude non solo la lavorazione delle carni genuine e del peperoncino del Monte Poro, che da tradizione plurisecolare viene realizzata nel territorio, dunque. È anche il microclima asciutto e al contempo umido della città, geograficamente racchiusa in mezzo a due fiumare, che conferisce quel sapore e quel profumo che rendono la ‘nduja così appetibile e gustosa, nonché inconfondibile e inimitabile.

Ilaria Giuliano

Ilaria Giuliano

Laureata in scienze giuridiche presso l'università di Pisa, è giornalista pubblicista per il Quotidiano del Sud e collabora con Informa dalla sua fondazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.