Vallelonga: Premio Solidarietà Covid19 della Filitalia International

Vallelonga: Premio Solidarietà Covid19 della Filitalia International

A ricevere il premio sono stati medici, infermieri, protezione civile e servizio civile. Premio “Costruttore del bene” a Tommaso Imineo, vittima del covid

Giornata all’insegna della solidarietà, quella di mercoledì, con la premiazione della Filitalia International chapter di Vibo Valentia, per chi continua l’opera di bene verso la popolazione colpita da Coronavirus.

A ospitare l’evento, è stata la cittadina di Vallelonga, uno dei pochi paesi della Calabria ad avere registrato pochi casi Covid-19 (5 in tutto), con il sindaco Egidio Servello che ha colto al volo l’opportunità che l’associazione Vibonese le ha offerto.

A ricevere il premio sono stati i medici Antonio Talesa, Romeo Aracri, Vito Carnovale, Marianna Martino, Francesco Vetrò, Marisa Pirruccio, Domenico La Serra, Caterina Marchese e gli infermieri professionali: Marta Anello, Sergio Martino, Immacolata Andreacchi e Giuseppina Galloro.

Nel corso dell’evento, oltre al personale sanitario, sono stati premiati anche le associazioni di volontariato, come la Protezione Civile Macherato, il Servizio civile di Filogaso, le volontarie Carmelina Ielapi, Francesca Massa e Debora Boragina.

Il Premio come “Costruttore del bene” è stato assegnato alla memoria di Tommaso Imineo, consigliere comunale di Filogaso e fondatore della scuola calcio, deceduto proprio a causa di conseguenze dovute al Coronavirus.

“L’iniziativa, che si è svolta in diretta streaming su kalabriatv.it – spiega Filitalia chapter Vibo Valentia – è stata arricchita dal dibattito sulla società del post pandemia, con le linee di prevenzione e prospettive di intervento pedagogico”.

L’evento si è aperto con i saluti istituzionali del sindaco Egidio Servello, dal Presidente del chapter di Vibo Valentia della Filitalia International, Nicola Pirone e dal fondatore della Filitalia il professor Pasquale Nestico, noto cardiologo calabrese nel Nord America.

Coordinati dal fondatore della rivista “La Barcunata”, Bruno Congiustì, sono intervenuti la dottoressa Francesca Dastoli dell’Asl 2 di Roma, il dottor Antonio Talesa responsabile dell’emergenza Covid presso l’Asp di Vibo, il presidente dell’associazione dell’AINSPED Davide Piserà e l’antropologo Pino Cinquegrana.

Un dibattito molto incisivo, quello affrontato dai partecipanti e toccanti le parole dei premiati che hanno raccontato la propria esperienza, dedicando il premio a chi ha sacrificato la vita pur di salvare quella degli altri.

Tra i partecipanti, presente anche il sindaco di Filogaso, Massimo Trimmeliti, il Console del Touring Club Lamezia-Vibo, Giovanni Bianco e don Vincenzo Barbieri per la Consulta delle associazioni della Valle dell’Angitola.

Gli organizzatori oltre all’amministrazione comunale di Vallelonga, in fine, hanno voluto ringraziare i ragazzi della cooperativa Futura: Bruno Galati, Raffaele Galloro, Loredana Decaria e Domenico Rizzo per la loro preziosa collaborazione.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.