Tropea, il Sindaco Macrì vieta biciclette e monopattini in centro

Tropea, il Sindaco Macrì vieta biciclette e monopattini in centro

Sindaco Macrì: «Il transito dei cicli è divenuto un problema per la sicurezza dei pedoni». Ecco tutte le aree interessate dal provvedimento

Biciclette e monopattini vietati in alcune del centro di Tropea. È quanto stabilisce il provvedimento del sindaco Giovanni Macrì: “Poiché il transito dei cicli, spesso dei veri e propri ciclomotori in mano a bambini che per l’incoscienza propria dell’età non si rendono conto del pericolo, è divenuto un grave problema – si legge nella nota del comune – si è ritenuto, prima che accada qualche grave incidente, di emettere un’Ordinanza Sindacale in modo da inibire l’uso degli stessi in aree ad altissima densità di pedoni”.

Ecco dove sono vietati i monopattini e le biciclette

I siti inibiti al transito ed alla sosta sono le aree pedonali di Piazza Vittorio Veneto, Largo Ruffa e Largo Villetta Cannone, nonché le zone a traffico limitato di Corso Vittorio Emanuele, Via Indipendenza, Via Roma e Largo Duomo.

“Si segnala, inoltre, a prescindere dall’ordinanza, come molti dei cicli in transito sul territorio comunale siano bici elettriche a funzionamento autonomo in quanto dotate di un acceleratore che attiva il motore a prescindere dalla pedalata assistita per arrivare a velocità significative (anche oltre 45 km/h)”.

La nota specifica: “Trattasi, dunque, di veicoli equiparabili ai quelli a motore, simili agli scooter, che il Codice della Strada include nella categoria dei ciclomotori, proprio per prevenire i rischi di incidenti.

Per utilizzare le bici elettriche a funzionamento autonomo – si specifica – bisogna munirsi di casco, assicurazione RC moto, targa, patentino, documenti, specchietto retrovisore e fari di posizione”.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.