Tropea, “I luoghi dell’uomo”: la borsa di studio di Culture a Confronto

Tropea, “I luoghi dell’uomo”: la borsa di studio di Culture a Confronto

Iniziativa volta alla valorizzazione di alcuni tra gli aspetti fondamentali delle tradizioni locali calabresi attraverso elaborazione di percorsi didattici indirizzati alle scuole

L’Associazione “Culture a Confronto” istituisce la borsa di studio intitolata I luoghi dell’uomo”, destinata agli alunni delle scuole cittadine di Tropea.

L’iniziativa è volta alla valorizzazione di alcuni tra gli aspetti fondamentali delle tradizioni locali calabresi attraverso l’elaborazione di percorsi didattici indirizzati alle scuole.

“Tra gli obiettivi che l’associazione si prefigge da sempre e che intende perseguire anche con questa iniziativa, un posto di primo piano spetta alla promozione del dialogo tra culture diverse, che nel caso della borsa di studio potrà avvenire avvalendosi del materiale documentario custodito nelle Biblioteche e negli Archivi Comunali e dei risultati dell’indagine sul campo”. Si legge nella nota dell’associazione.

Tramite le iniziative didattiche legate alla borsa di studio, potranno essere messe in luce le individuali abilità creative e operative degli studenti, educandoli alla socializzazione, all’ascolto dell’altro e allo sguardo positivo del mondo.

L’iniziativa è portata avanti con il patrocinio della Regione Calabria, del Comune di Tropea e degli Istituti Scolastici di Tropea “perseguendo la missione dell’Associazione di rendere evidente l’importanza dell’interculturalità e della conoscenza, riappropriazione e promozione del patrimonio demo-etno-antropologico”.

Questo è quanto riporta il bando della borsa di Studio dell’Associazione Culture a Confronto, guidata dal Presidente Andrea Addolorato, insieme ai suoi più stretti collaboratori, Maria Carmela Crisafio, Concetta Lorenzo e Antonino D’Aloi.

Questo nuovo progetto – afferma Andrea Addolorato – ha voluto coinvolgere il futuro della nostra Città e della Calabria, i nostri giovani, con l’obbiettivo di fare maturare competenze interculturali, conoscendo e approfondendo gli aspetti e le tecniche della comunicazione, necessaria per essere cittadini attivi e consapevoli in concetti stratificati, multiculturali e sempre più globalizzati, aiutandoli a rafforzare il senso di appartenenza alla propria comunità e quindi a prepararsi ad essere i futuri cittadini del mondo senza dimenticare le proprie origini.

L’associazione ha deciso di dividere la borsa di studio, seguendo due strategie differenti, al fine di venire il più possibile incontro alle esigenze dei ragazzi coinvolti:

la prima borsa di studio, è stata pensata per spingere nel far socializzare il più possibile gli studenti delle vari classi, attraverso il lavoro di gruppo. Difatti “sarà dedicata ad un’intera classe quarta dell’istituto Comprensivo “Don F. Mottola” di Tropea e dei relativi dipartimenti di Brattirò, Caria, Daffinà, Parghelia, San Giovanni e Zambrone, e dove il premio consisterà in un viaggio d’istruzione a Reggio Calabria con visita guidata presso il Museo Archeologico della Città.

Per quanto riguarda gli studenti delle classi terze, dell’Istituto di Istruzione Superiore di Tropea “le borse di studio saranno cinque ed individuali, suddivise per i vari indirizzi:

Liceo Classico, Scientifico, gli istituti professionali Turistico e Alberghiero, con l’obbiettivo di poter aiutare ogni assegnatario ad approfondire le proprie esperienze didattiche e lavorative attraverso eventuali corsi di specializzazione inerenti ai vari indirizzi che l’Istituto promuove”.

L’evento avrà luogo il 28 Maggio alle ore 18:00 presso il complesso Santa Chiara di Tropea, dove in diretta streaming attraverso i canali social di Tropea e Dintorni, media partner dell’evento, verranno decretati i vincitori da parte della giuria, presieduta dal Professor Leonardo Alario, per anni docente di antropologia presso l’università Unical di Cosenza, dalla Dott.ssa Vittoria Saccà, giornalista e Presidente Unitre della sede di Tropea, dal Professor Nicolantonio Cutuli Dirigente Scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore di Tropea,

dal Prof. Francesco Fiumara, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Don F, Mottola” di Tropea, da Don Giuseppe Vallone, Vicario Parrocchiale della Cattedrale di Maria SS di Romania e del Santo Rosario in Tropea e il Dario Godano storico e archeologo nonché presidente dell’associazione Libertas e a cui la conduzione sarà affidata al Prof. Francesco Barritta.

Un nuovo importante ed ambizioso progetto che andrà ad arricchire l’offerta culturale proposta dall’associazione Culture a Confronto, che nata nel 2013, ad oggi propone l’ormai rinomato “Culture a Confronto”, il festival internazionale del folklore, che si svolge ogni anno nel mese di Agosto a Tropea e altre importanti iniziative.

Locandina evento
Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.