Tropea. Dopo anni di immobilismo finalmente si riparte

Tropea. Dopo anni di immobilismo finalmente si riparte

Un lungo elenco di opere pubbliche strategiche. L’ammodernamento della città ad opera della giunta Macrì

Continua è l’attività dell’Amministrazione comunale di Tropea, sotto la guida del sindaco Giovanni Macrì.

Nei due anni di attività, l’amministrazione si è fatta apprezzare – oltre che per i riconoscimenti turistici, leggasi in primis Bandiera Blu – anche per l’approvazione di una serie di regolamenti civici ed economici fondamentali (dopo anni di immobilismo e permissivismo), per l’aumento della raccolta differenziata, per il rafforzamento della macchina amministrativa comunale (inclusa la Polizia Urbana), per le diverse iniziative socio-culturali che hanno movimentato (anche nell’anno Covid) e che hanno dato molta visibilità mediatica nazionale e internazionale alla nostra città.

In ultimo, per molte opere pubbliche che hanno migliorato la vivibilità e la qualità del nostro ambiente, fra cui ricordiamo:

il potenziamento della videosorveglianza; la sistemazione di panchine e fioriere in diverse zone della città; il rifacimento della segnaletica stradale; la manutenzione dell’illuminazione pubblica; il ripristino di porzione del lungomare pedonale; l’efficientamento dell’impianto di depurazione “Argani”; la manutenzione dell’Antico Sedile; la manutenzione di Palazzo S. Anna; il rifacimento del tetto di un edificio di edilizia popolare (40 alloggi); la sistemazione, pavimentazione e rifacimento totale della rete idrico-fognaria di diverse zona della città; la realizzazione di marciapiedi con abbattimento delle barriere architettoniche in Viale Stazione e Via Libertà; la realizzazione del primo lotto di interventi di riqualificazione di Piazza Vittorio Veneto; l’adeguamento sismico e strutturale del 3° plesso della scuola elementare e del tetto della Scuola Media; l’adeguamento sismico e strutturale del padiglione uffici della scuola media; la realizzazione di 18 nuovi loculi cimiteriali; la realizzazione di un nuovo pozzo ed efficientamento di tutti gli altri; ecc.

Ma l’opera di restyling, per dare un nuovo volto alla nostra città e aumentare la sua appetibilità sia turistica sia residenziale, continua imperterrita con una serie di opere progettate o in cantiere.

Si conta infatti di realizzare, entro l’estate: il completamento di Piazza Vittorio Veneto ed intera area pedonale; la realizzazione di un’Isola Ecologica; i bagni pubblici presso immobile all’interno di Villa Ghirlanda; il prolungamento marciapiedi e rifacimento illuminazione da Viale Stazione a intersezione Via Umberto I; Installazione di tre fontanelle per la distribuzione di acqua potabile certificata presso le scuole dell’infanzia, elementari e medie; la pavimentazione con basole in pietra lavica di Largo San Michele, Largo Lydia Toraldo Serra e Via Regina Margherita; la posa in opera di pali per la pubblica illuminazione fotovoltaici in località Campo Inferiore e località Barricello; la sistemazione della pubblica illuminazione area parcheggio Annunziata e corte Chiesa Annunziata.

Anche il porto sarà potenziato e riqualificato ed inoltre saranno presi provvedimenti per la erosione costiera con la messa in sicurezza del litorale ed il ripascimento.

L’approvazione del Psc e della nuova toponomastica saranno – oltre al completamento dello stadio comunale e della rete fognaria in località Campo e la regimentazione acque meteoriche località Carmine – gli obiettivi che l’amministrazione si propone di raggiungere entro la fine del mandato.

Ma tanti sono i finanziamenti e i progetti in ballo: progettazione esecutiva edificio ex biblioteca comunale (in elaborazione); progettazione esecutiva cedimento strada Carmine-Gornella ed aree adiacenti (gara in corso); progettazione esecutiva messa in sicurezza Rupe (gara in corso);  City Logistic: realizzazione di una piattaforma per scambio merci per decongestionare il centro storico attraverso utilizzo piccoli veicoli a basso impatto ambientale (in corso); Safety School: messa in sicurezza e riqualificazione urbana aree antistante plesso della scuola dell’Annunziata (in corso); installazione di 4 ciclostazioni per e-bike sharing (in corso); risoluzione problematica tombini e conca lido “Costa degli dei” (in corso); adeguamento strutturale 2° plesso scuola elementare Viale Coniugi Crigna; interventi su plesso scuola media; acquisizione del possesso della struttura all’interno di Villa Ghirlanda; attivazione delle procedure per l’acquisizione al patrimonio comunale di immobili abusivi; la riqualificazione dell’area ex depuratore Rocca Nettuno.

Insomma una serie di opere che nel corso dei prossimi anni contribuiranno a dare una immagine diversa della città.

Saverio Ciccarelli

Saverio Ciccarelli

Saverio Ciccarelli, nato a Tropea nel 1962, di professione avvocato dal 1992,pretore onorario, giornalista pubblicista dal 1989. Difensore di fiducia di diversi enti pubblici. Fondatore e direttore dal 1994, del mensile La piazza di Tropea,corrispondente di Oggisud, de La Gazzetta del sud, ha scritto per Il quotidiano della Calabria e altre testate giornalistiche cartacee , direttore di testate radiofoniche locali. Autore e curatore di libri su Tropea e del saggio “Calabria positiva” . Fondatore del Premio di poesia “Tropea onde mediterranee”, cofondatore dell’Ascot , dell’Asalt, del GFT di Tropea, del Premio letterario Città di Tropea, collaboratore del Tropea film festiva nel ruolo di giurato. Ha operato nel settore del turismo per oltre trenta anni. Docente di un Corso sui beni culturali presso il Liceo classico di Tropea e di Diritto sanitario in un corso di OSS. Promotore e relatore di incontri sul turismo, sulla sanità,sull’unione dei comuni, sulla depurazione, sulle funzioni delle Pro loco, sui pericoli derivanti dalla rete , sul ruolo del giornalista, sulle cause di inquinamento , sulla raccolta differenziata, sui piani di rientro. Ha redatto proposte per la valorizzazione del patrimonio socio culturale della città di Tropea, il regolamento della Consulta delle associazioni , sulla partecipazione dei cittadini, e il disegno di legge sulla salvaguardia della rupe di Tropea. Attualmente è direttore responsabile di Informa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.