Tropea: Associazione “Libertas” commemora Rino Gaetano nel centro storico

Tropea: Associazione “Libertas” commemora Rino Gaetano nel centro storico

Allestiti in Vico Scrugli, nel cuore di Tropea, dieci stendardi bifacciali recitano versi tratti dalle più celebri canzoni del cantautore

“Le celebrazioni alla memoria di Rino Gaetano, artista immortale e figlio illustre di Calabria, in occasione del quarantesimo anniversario dalla sua prematura scomparsa sono giunte anche nel centro storico di Tropea”. A comunicarlo, è il presidente dell’associazione storico culturale “Libertas“, Dario Godano.

Diversi gli omaggi in molti altri centri della Calabria e in tutta Italia, tra questi, Tropea, non poteva di certo esimersi dal dare il proprio contributo nell’omaggiare il grande cantautore.

Infatti, grazie all’iniziativa dell’associazione, in collaborazione con la Pro Loco di Tropea e del Patrocinio del Comune della Perla del Tirreno, nonché Borgo dei Borghi 2021, si è potuto realizzare un corridoio colorato e significativo con dieci stendardi bifacciali, che recitano versi tratti dalle più celebri canzoni del compianto cantautore di “Aida”, “Ma il cielo è sempre più blu”, “Gianna” e tante altre colonne sonore di intere generazioni che hanno amato e continuano a sognare grazie alla sua arte dissacrante e innovativa.

Dove si trova? La scelta è ricaduta sul suggestivo Vico Scrugli, arteria di congiunzione tra Via Glorizio e Via Roma, un percorso tematico che sorprenderà i tanti turisti che nel mese di settembre decideranno di fare tappa in una Tropea che si appresta a vivere la sua seconda estate, all’insegna della cultura e delle tante iniziative musicali, sempre sotto il segno della sua rinomata accoglienza e avvolgente bellezza.

“Un ringraziamento particolare – conclude il presidente di Libertas – al signor Pino Zangone, ai ragazzi del Servizio Civile della Pro Loco di Tropea, agli amici e sostenitori delle iniziative della Libertas e al socio Giovanni Florio per l’idea e la creatività offerta all’associazione e alla comunità tropeana”.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.