Sistemi di prenotazione vaccino: l’impegno di Poste Italiane

Sistemi di prenotazione vaccino: l’impegno di Poste Italiane

Dal 17 marzo è possibile prenotare il vaccino tramite una piattaforma online realizzata da Poste Italiane e predisposto dalla struttura commissariale per l’emergenza pandemica.

Dal 17 marzo, anche in Calabria, è a disposizione una piattaforma per la prenotazione del vaccino. Per poter effettuare la prenotazione è necessario fornire i propri dati anagrafici e avere a portata di mano la tessera sanitaria.

Inoltre, la piattaforma consente di scegliere tra tutti i centri di vaccinazione attualmente disponibili in Calabria, quello più vicino alla propria residenza.

Per adesso la prenotazione è dedicata esclusivamente per la categoria di persone con età superiore a 80 anni (comprese quelle nate nel 1941) e con patologie riconosciute,

ma la Protezione Civile ha affermato che in breve tempo “saranno aperti ulteriori centri di vaccinazione, come stabilito dal piano vaccinale regionale e sarà consentita la prenotazione anche alle altre categorie previste dal piano di vaccinazione“.

La piattaforma in questione, per la prenotazione del vaccino è http://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ che sarà raggiungibile anche attraverso il sito web della Regione Calabria e il portale www.rcovid19.it

Altrimenti la prenotazione può essere effettuata tramite il numero verde 800.009.966 – disponibile da lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Un progetto realizzato da Poste Italiane e predisposto dalla struttura commissariale per l’emergenza pandemica.

Il via libera è arrivato al termine di un confronto tra il presidente della Regione Nino Spirlì, il commissario straordinario della Sanità, Guido Longo, la Protezione Civile regionale, guidata dal direttore generale Fortunato Varone e le aziende sanitarie della Calabria.

Arrivato l’esito dall’AIFA che ha approvato e rilasciato nuovamente il vaccino prodotto da AstraZeneca, si procederà a estendere la possibilità di prenotazione anche alle altre categorie previste dal Piano di vaccinazione nazionale.

L’attivazione della piattaforma di prenotazione online – ha sottolineato il Presidente Spirlì – ci permetterà di razionalizzare l’intero processo e di imprimere una accelerazione alla campagna vaccinale.

Dopo una fase iniziale parecchio complicata, dovuta anche al caos relativo alle nomine dei commissari delle aziende e alle tante e storiche inefficienze della Sanità regionale – ha continuato Spirlì – la Calabria sta recuperando il terreno perduto e i dati relativi alle immunizzazioni migliorano giorno dopo giorno“.

Inoltre ha aggiunto il Presidente che “Oltre al sistema di prenotazione, sono certo che riceveremo un grande aiuto anche dal team di pianificatori inviato, su mia formale richiesta, dalla struttura commissariale.

Il Generale Figliuolo mi ha inoltre confermato la volontà di attivare altri cinque grandi centri vaccinali, che andranno a sommarsi ai 100 già presenti in regione.

Sono pertanto abbastanza fiducioso – ha poi concluso il Presidente – rispetto a un miglioramento generale della campagna vaccinale in Calabria“.

D’altro canto arriva l’impegno di Poste Italiane

Poste italiane – rende noto l’azienda, guidata dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fanteha messo a disposizione le proprie competenze, le strutture logistiche e informatiche, per contribuire alla realizzazione di una campagna vaccinale senza precedenti.

La vaccinazione, quando sarà aperta a tutti coloro che ne faranno richiesta, dopo la prima fase dedicata alle categorie protette – conclude Poste Italiane – potrà essere prenotata oltre che online e tramite call center, anche direttamente all’ATM Postamat, inserendo la propria tessera sanitaria o attraverso i palmari in dotazione ai portalettere“.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.