Sant’Onofrio. Danneggiato il “Giardino della Memoria” per le vittime Covid

Sant’Onofrio. Danneggiato il “Giardino della Memoria” per le vittime Covid

Targa commemorativa distrutta. L’associazione Valentia: «Una targa per ricordare delle persone tragicamente decedute. Un gesto ignobile e vile»

Nella giornata di domenica, a Sant’Onofrio è avvenuta l’amara scoperta da parte dell’Associazione Valentia del territorio, del danneggiamento ad opera di ignoti del “Giardino della Memoria” dedicato al ricordo delle vittime del Covid-19 e realizzato, nel mese di aprile dello scorso anno, con la piantumazione di 4 alberi di ulivo “simbolo di pace e rinascita” e una targa commemorativa.

“A distanza di nove mesi – spiega l’associazione vibonese – quella targa è stata barbaramente distrutta con un mattone e gettata non si sa dove.

Un gesto ignobile e vile, considerando anche il fatto che si trattava di una targa per ricordare delle persone tragicamente decedute, che hanno sofferto non poco e lasciato un vuoto incolmabile nei propri cari e nell’intera comunità”.

“Non hanno avuto rispetto nemmeno per i morti, figuriamoci per i vivi!

Chiunque sia stato, ragazzo o persona adulta, ci auguriamo che si faccia un esame di coscienza e provi un pizzico di vergogna!

Una grave mancanza di educazione e di rispetto – conclude la nota – nei confronti delle vittime che la pandemia ha mietuto, ma anche nei riguardi di chi cerca con tutte le proprie forze di costruire qualcosa di bello per il paese, di chi prova a rimboccarsi concretamente le maniche per migliorare il territorio. Il fatto sarà denunciato alle autorità competenti“.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.