Rodolico revoca l’incarico di assessore al Turismo a Bretti

Il suo lavoro, che termina oggi, è stato ricompensato da molti attestati di stima. Tra le motivazioni “fatti ritenuti lesivi dell’immagine dell’Ente”.

Antonio_Bretti

Il sindaco di Tropea Giuseppe Rodolico, con decreto n. 1 del 5 gennaio 2015, ha revocato la nomina di assessore comunale al Turismo al consigliere Antonio Bretti, comprese le deleghe agli Eventi e spettacoli.

Tra le motivazioni addotte dal sindaco per questa scelta, vi sono alcuni comportamenti con cui Bretti si sarebbe “dissociato dagli indirizzi governativi, ponendosi in contrasto con i principi di collegialità posti a fondamento dell’azione di governo della Giunta comunale”. Stando a queste poche righe contenute nel decreto del primo cittadino, si giunge alla conclusione che Bretti abbia agito non rispettando alcuni accordi o comunque andando contro qualcosa di prestabilito.

Nel decreto si legge inoltre che vi sarebbero “fatti rilevati dagli organi di stampa in apertura del corrente anno” che il sindaco ritiene “lesivi della buona immagine dell’Ente a  causa del comportamento assunto individualmente dall’assessore Bretti Antonio”. A tal riguardo la vicenda è poco chiara, anche perché sono davvero poche le notizie comparse in questi primi 5 giorni di gennaio sugli organi di stampa e in nessuna si rintraccia qualcosa di così grave da determinare un tale strappo tra il sindaco e l’assessore.

Comunque sia, le azioni con cui Bretti si sarebbe dissociato dagli indirizzi governativi e il contenuto delle recenti notizie in merito al comportamento tenuto dall’ex assessore avrebbero “fatto venir meno la fiducia nei confronti di detto assessore”. Venuta meno la fiducia del sindaco, e considerata quella “di tutta la componente maggioritaria del Consiglio comunale”, Rodolico ha proceduto alla revoca della nomina.

Bretti aveva ricevuto le deleghe il 16 giugno 2014, dopo la nomina ad assessore giunta due settimane prima. Sin da subito ha svolto il suo ruolo ricevendo tantissimi apprezzamenti, anche da quella parte di popolazione che aveva sostenuto le liste di Nino Macrì e Peppino Romano. Tra le varie cose riconducibili al suo impegno per il Comune di Tropea, si può citare ad esempio la scelta di dotare la città di un palco di proprietà per gli eventi, pagato con l’equivalente speso ogni anno in passato per l’affitto di strutture simili.

Sulle motivazioni che hanno spinto il sindaco a fare questa scelta si attendono maggiori dettagli, anche se nel frattempo è inevitabile pensare alle conseguenze di questa revoca. Se Bretti decidesse infatti  di non rimanere in un gruppo che lo ha sfiduciato, i rapporti in termini numerici tra la maggioranza e le varie componenti all’opposizione si ridurrebbero al lumicino. Si creerebbe un gruppo di maggioranza di soli 7 elementi contrapposto a 5 consiglieri di minoranza. A quel punto, se un qualsiasi consigliere di maggioranza decidesse di fuoriuscire dal gruppo che sostiene Rodolico, questi si troverebbe di fronte un Consiglio spaccato a metà, con tutti i problemi di governabilità che ne conseguirebbero.

L’auspicio, quindi, è che il dialogo tra le parti faccia raggiungere dei nuovi equilibri e non faccia sprofondare nuovamente il paese in una crisi di governo che, in questo momento, non giova a nessun settore economico della città.

Commento_SicariTra i primi commenti a caldo, l’ex assessore al Bilancio Carmine Sicari ha scritto sul suo profilo facebook: “Come si può revocare un Assessore che dava l’anima per il paese. Maggioranza allo sbando”.

Francesco Barritta

Francesco Barritta

Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.