Piano vaccinale in Calabria: Curcio, Figliuolo e Nesci incontrano il Presidente Spirlì

Piano vaccinale in Calabria: Curcio, Figliuolo e Nesci incontrano il Presidente Spirlì
Avvenuto oggi l’incontro in Calabria tra il Generale Figliuolo, il Capo della Protezione Civile nazionale Curcio, la Sottosegretaria Nesci e il Presidente Spirlì e il Commissario per la Sanità calabrese, Longo

Campagna vaccinale ottima” così ha dichiarato con soddisfazione il Generale Figliuolo stamattina, durante l’incontro al presidio vaccinale della Difesa di Cosenza.

Il presidente della Regione in ricognizione con il commissario per l’emergenza Covid e il capo della Protezione civile Curcio ha sottolineato:

I numeri reali sono quelli analizzati stamattina al tavolo del confronto con il generale Figliuolo e l’ingegnere Curcio, che ringrazio per l’attenzione che stanno dimostrando alla nostra regione“.

I numeri – ha continuato il Presidente Spirlì – sono quelli che riconoscono alla Calabria di aver fatto un ottimo lavoro per la campagna vaccinale:

83mila ultraottantenni vaccinati su 130mila, sono un eccellente risultato che smentisce i dati forniti in questi giorni da diversi organi d’informazione.

È chiaro che non possiamo ricostruire in 4 mesi un sistema sanitario che è stato distrutto in 30 anni – ha concluso il Presidente – noi continueremo a lavorare pancia a terra, senza nessuna polemica“.

Spirlì, Longo, Figliuolo e Curcio sono stati accolti dal direttore del presidio, il Colonnello medico Michele Ricci

e dall’ufficiale coordinatore regionale della Calabria per l’attività Covid, colonnello medico Alfonso Zizza.

Il Generale Francesco Paolo Figliulo ha anche precisato: “Nessun problema nella distribuzione delle dosi, i vaccini arrivano. Bisogna tener conto che sono appaltati, per questo mese, 7,2 milioni di dosi: siamo in linea con le aspettative.

Era previsto che arrivassero 15 milioni e 690mila vaccini – ha sottolineato il Generale – mentre chiuderemo con 14,2 milioni, che è sopra la stima iniziale. Dal prossimo mese incrementeremo“.

La seconda dose per gli anziani c’è, la struttura commissariale – ha aggiunto il Generale – fa il bilanciamento e, quando i “sensori” dei territori,

a partire dalla Protezione civile, dai sindaci e dal presidente della Regione, ne facciano richiesta.

Siamo in condizione di inviare immediatamente le dosi per supplire a eventuali carenze per le seconde vaccinazioni.

Siamo in linea con la programmazione, dobbiamo solo aumentare il numero degli hub vaccinali, implementarli col personale medico e renderli operativi”.

Il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio ha poi aggiunto che “uno dei temi principali del Piano vaccinale è il rapporto tra le autorità centrali e le Regioni.

Il nostro lavoro è quello di coordinarci con i territori.

Ieri – ha spiegato Curcio – la Conferenza delle Regioni ha dato l’ok a un documento congiunto che fornisce alcune indicazioni utili per la costituzione di alcuni Hub particolari.

Noi dobbiamo anche trasmettere il lavoro che stiamo facendo, che è quello di operare insieme.

Confrontarsi non significa necessariamente che ci sono problemi, le questioni sono note, ma stiamo lavorando in sinergia – ha concluso il capo della protezione civile – voglio mandare,

un messaggio a tutti i volontari, perché sono persone che si mettono a disposizione della comunità“.

Presente anche la Sottosegretaria Dalila Nesci, che arrivata in Calabria ha incontrato il Generale Figliuolo, il Commissario Curcio e il Presidente Spirlì a Catanzaro Lido, presso la struttura che ospiterà un Hub vaccinale di grande capacità.

Lo Stato sta mettendo in campo le migliori risorse umane e logistiche e tutti vogliamo uscire da questa emergenza – ha dichiarato la sottosegretaria – il generale Figliuolo ha dichiarato che nella giornata di ieri sono state somministrate 7.000 dosi qui in Calabria, in linea col piano previsto.

Bene, sicuramente qui e in tutta Italia, va aumentata la capacità ma lo Stato ce la sta mettendo tutta.

Anche per questo sono qui – conclude la sottosegretaria Nesci – e nei prossimi giorni visiterò altri siti per ringraziare le donne e gli uomini

che anche con turni estenuanti e col cuore, ci stanno tirando fuori da questa pandemia”.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.