Pesca di tonni sottomisura lungo la costa vibonese: sequestrati dalla Guardia Costiera

Pesca di tonni sottomisura lungo la costa vibonese: sequestrati dalla Guardia Costiera

Rinvenuti 21 piccoli tonni. Operazione della Capitaneria di Porto di Vibo Marina, sotto il coordinamento della superiore Direzione Marittima di Reggio Calabria

Nell’ambito dei continui controlli della Guardia Costiera di Vibo Valenti volti a contrastare la pesca illegale, la detenzione e la vendita dei prodotti ittici sottomisura, si è proceduto a porre sotto sequestro numerosi esemplari di tonno sottomisura.

Una buona parte, tra l’altro, riconducibili alla specie ittica tonno rosso, pescati in violazione della norma vigente, in quanto di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione dello stesso stock ittico.

È accaduto ieri mattina, 20 settembre, nel quale sotto il coordinamento della superiore Direzione Marittima di Reggio Calabria, si è assistito ad un altro episodio contro le attività di tutela della balneazione e della sicurezza della navigazione.

In particolare, personale dipendente, nel corso del pattugliamento nelle acque antistanti il litorale della Costa degli Dei, ha rinvenuto un galleggiante non segnalato alla cui estremità inferiore era presente un sacco con dentro 21 esemplari di tonno.

Il pescato, trasportato presso il porto di Vibo Marina, è stato sottoposto ad ispezione da parte del personale Asp per constatarne l’idoneità al consumo umano e devolverlo, successivamente, in beneficienza ad istituti caritatevoli.

Continua a leggere

Questa operazione si inerisce all’interno di una più ampia attività che prevede la tutela delle aree SIC (Sito di interesse Comunitario), all’interno delle quali rientra la rinomata Costa degli Dei e delle 29 Aree Marine Protette, che la Guardia Costiera svolge con il supporto continuo del Ministero della Transizione Ecologica.

L’attività di repressione posta in essere dai militari della Guardia Costiera contro gli illeciti in materia di pesca prosegue anche nei prossimi giorni sia a mare che a terra, con l’obiettivo di garantire il rispetto delle leggi in materia ed a tutela della salute dei consumatori.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.