Iniziativa per una scuola interculturale

I ragazzi iscritti al progetto “Prioritimen” hanno preparato i piatti tipici dei loro paesi: una bella iniziativa per una scuola interculturale.

Una scuola interculturale che sta portando buoni risultati. I ragazzi venuti da lontano, iscritti al progetto scolastico “Prioritimen” dell’Is Tropea, hanno dato prova delle loro abilità culinarie, preparando dei piatti tipici delle loro aree di provenienza presso i laboratori dell’indirizzo Alberghiero.
Sotto l’attenta guida del docente Gregorio Curello, docente di cucina, i corsisti provenienti dai paesi centro-africani e sud asiatici sono stati infatti messi all’opera per condividere con gli studenti dell’Alberghiero i sapori e i profumi delle pietanze più note nei loro rispettivi paesi.
All’iniziativa, oltre che i docenti dell’istituto cittadino, era presente anche la dirigente scolastica Beatrice Lento, che ha voluto dimostrare così la sua vicinanza ai giovani richiedenti asilo attualmente ospitati presso due strutture ricadenti nel territorio del comune di Drapia.
I corsisti del progetto “Prioritimen”, che sono suddivisi all’interno di quattro classi (due terze e due prime), seguono presso l’istituto superiore alcune ore di lezione con i loro coetanei italiani.
In questo modo si creano continue occasioni di scambio culturale tra gli studenti dell’Alberghiero e i ragazzi venuti da lontano.


Per consentire e facilitare la loro integrazione, inoltre, già dal mese di novembre sono stati avviati dei corsi di alfabetizzazione, curati da un’equipe di docenti appositamente nominati dal provveditorato agli studi di Vibo Valentia su cattedre del Centro territoriale permanente di Tropea, coordinato dal dirigente del’Istituto comprensivo di Tropea Antonello Scalamandrè.
Dal mese di gennaio, poi, il protocollo d’intesa sottoscritto dai due istituti scolastici tropeani ha portato buoni frutti. I corsisti del progetto “Prioritimen”, infatti, sono stati iscritti presso il Centro territoriale permanente di Tropea come studenti in due classi per il conseguimento della licenza media. Al termine di questi corsi, perciò, potranno sostenere la prova conclusiva del primo ciclo di studi e conseguire il diploma di scuola secondaria inferiore, necessario all’eventuale prosieguo dei loro studi professionali.
I corsi si terranno presso la sede dell’Alberghiero, per permettere ai giovani richiedenti asilo di sfruttare appieno i punti di forza di entrambe i progetti formativi e avere quindi l’occasione di integrarsi al meglio nella società italiana.

Francesco Barritta

Francesco Barritta

Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.