Lettera aperta di Domenico Tavella, fisioterapista, che opera nel territorio di Ricadi

Lettera aperta di Domenico Tavella, fisioterapista, che opera nel territorio di Ricadi

Dopo il decreto presidenziale del 17 marzo, in seguito alla chiusura dello studio professionale di fisioterapia avvenuto in data 10 marzo, il 24 marzo invio una pec ad una nota banca che mi ha concesso una banca che esercita il leasing, alla mia banca e ad un altro istituto bancario per ottenere la sospensione dei leasing e del mutuo prima casa, come da decreto.

Delle tre banche due mi hanno risposto, ma quella che mi ha concesso il leasing no e tramite la ditta che mi ha fornito un apparecchio elettromedicale ottengo una nuova mail della banca in questione e delle info su come compilare la loro modulistica.

Il 14 aprile, dopo aver pagato normalmente con addebito sul conto la rata del primo aprile, invio una pec al nuovo indirizzo e mail. Mi rispondono che nonostante il contratto di locazione operativa -disconoscevo questa differenza tra leasing finanziario e leasing di noleggio operativo, ma ottengo conferma dal mio commercialista che nel decreto rimangono esclusi tali tipologie di contatto- non rientri nel perimetro di applicazione del decreto del 17 marzo , sono lieti di deliberare, per venirmi incontro, una riduzione delle rate da qui a settembre, invitandomi pertanto a firmare il modulo con la variazione contrattuale.

Apro l’allegato e mi ritrovo 6 rate (da aprile a settembre) a canone ridotto e altre 40 con il vecchio importo, a fronte delle 39 rate che originariamente rimanevano da maggio alla fine del contratto previsto ne 2023. A quel punto ho deciso di non firmare la variazione ed ho risposto alla mail scrivendo “RingraziandoVi per la tempestiva risposta, ci tenevo comunque a fare delle precisazioni. La rata di aprile è gia’ stata pagata per intero, mentre voi l’avete inclusa in forma ridotta nella variazione contrattuale.…..ragion per cui continuerò, fin quando potrò, a pagare i canoni come da accordo originario… preferisco dare da mangiare alle mie figlie. Ho già provveduto a cellofanare ed impacchettare l’elettromedicale oggetto del leasing, quando non riceverete piu i miei pagamenti, mandate qualcuno a ritirarlo, a vostre spese. Cordiali saluti”.

Questo è quanto accaduto a me e temo che possa accadere ad altri professionisti e lavoratori autonomi. Nel momento in cui mi si scrive che “Il contratto di locazione operativa non rientra nel perimetro di applicazione del D.L. 18/2020 ex art. 56 (Misure di sostegno finanziario alle micro, piccole e medie imprese colpite dall’epidemia di COVID-19), cio’ malgrado, per venire incontro alla Vostra esigenza siamo lieti di comunicarVi che la scrivente ha deliberato positivamente una variazione contrattuale che prevede la sospensione parziale (riduzione) dei canoni scadenti fino al 30 settembre 2020 con applicazione, in sostituzione, di canoni ridotti con pari periodicità”, mi sarei aspettato una reale riduzione dei canoni o un accodamento degli stessi, anche solo per pochi mesi, come fanno o hanno fatto tanti altri istituti bancari in modo da dare la possibilita’ di superare questo vero periodo di emergenza, invece mi ritrovo interessi su interessi da corrispondere.

Ilaria Giuliano

Ilaria Giuliano

Laureata in scienze giuridiche presso l'università di Pisa, è giornalista pubblicista per il Quotidiano del Sud e collabora con Informa dalla sua fondazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.