Laboratorio “Informazione e Intercultura”: Intervista di Noemi Lettieri

IMG_4602

Nella mattina di oggi, 26 febbraio si è svolta l’intervista ai ragazzi venuti da lontano, nei locali delle cucine dell’Alberghiero, i piatti cucinati sono: kus kus alle verdure, agnello wian gri, focaccia alla cipolla, fileja con ceci e olive nere, rotolino di orata alle verdure, riso con pollo e verdure, risotto alla milanese e pollo al forno.  intervistato uno dei ragazzi venuti da lontano per conoscere meglio la sua storia personale e ciò che pensa del nostro Paese e del suo futuro.

 

 

Come ti chiami?

Io mi chiamo Diarra Medine.

Da quale paese vieni?

Vengo dalla Costa D’Avorio.

Quanti anni hai?

Ho 17 anni, come altri miei compagni qui.

Quali ricordi hai del tuo paese? Quali affetti hai lasciato per venire qui?

Io mi ricordo i miei genitori, mio padre faceva il commerciante, poi ricordo mia madre i miei due fratelli maggiori e le mie due sorelline minori, io invece, come i miei fratelli studiavo.

Qual è la cosa che ricordi del tuo paese?

Mi ricordo che il mio paese era molto bello, davvero bello.

Perché sei dovuto andare via dal tuo paese?

Per via della guerra.

Cosa pensi dell’Italia?

Penso che sia molto bella e molto accogliente, e mi trovo benissimo, e  hanno anche saputo accogliermi nonostante abbiamo alcuni punti non in comune come la cultura, la religione.

Come ti hanno accolto nell’Istituto?

Qui sono stato accolto molto bene.

Quindi ti senti come in famiglia?

Si, mi sento come in famiglia, anche se la mia famiglia mi manca molto.

Hai contatti con la tua famiglia?

Si tutti i giorni li sento per sapere come stanno.

La tua giornata tipo come si svolge?

Di mattina vengo a scuola e poi, nel tempo libero, mi piace giocare a calcio.

Una volta finito gli studi cosa vorresti fare? Qual è il tuo sogno più grande?

Io quando finisco gli studi voglio tornare nel mio paese e riunirmi alla mia famiglia. Il mio sogno più grande è fare il giocatore.

Noemi Lettieri

Beatrice Lento

Beatrice Lento

Dirigente scolastica in quiescenza, dopo aver guidato per oltre un decennio l'Istituto di Istruzione Superiore di Tropea, è attualmente presidente dell'associazione di volontariato Korai.

Un pensiero su “Laboratorio “Informazione e Intercultura”: Intervista di Noemi Lettieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.