La protesta studentesca nelle strade cittadine

Mancano i riscaldamenti nelle aule e gli studenti scendono in piazza per protesta.

Continua e prende forza la protesta degli studenti tropeani, che insieme proprio stamane hanno sfilato per le vie della perla del Tirreno. Intorno alle 9:00, circa 350 studenti si sono adunati in piazza Vittorio Veneto, sempre più convinti nella difesa e tutela dei propri diritti, e da lì, accompagnati dal rullo dei tamburi degli stessi ragazzi, hanno dato forma ad una manifestazione che ha seminato numerosi interrogativi tra i cittadini. Tra cori strettamente legati al motivo della manifestazione (la mancanza di riscaldamenti) e disagi creatisi nella circolazione stradale, gli studenti hanno attraversato l’intera via Libertà, preceduti dai vigili urbani che hanno collaborato per l’intera mattinata. Momenti non certo privi di emozioni, che suscitano spontanee nell’assistere ad un corteo formato da giovani studenti, provenienti da tutti gli indirizzi della cittadina, accomunati dallo stesso disagio e che in prima persona decidono di intervenire e alzare la voce.
Durante la manifestazione, inoltre, numerosi volantini sono stati attaccati in diversi punti, uno fra questi il liceo classico, la cui scritta era: “NON AVERE FREDDO E’ UN NOSTRO DIRITTO E UN VOSTRO DOVERE”. Ragazzi, dunque, più decisi che mai a dimostrare la propria attenzione, a dimostrare di non avere nessun timore di denunciare il proprio disagio, nella speranza che dalla provincia, come dichiara Francesco Natale, il rappresentante del liceo classico Pasquale Galluppi, si possa ricevere un intervento che possa porre fine alla scomoda condizione con cui, da domani, ricominceranno a partecipare alle ore scolastiche.

Antonio Il Grande

Antonio Il Grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.