Il Gal avvia l’iter per l’istituzione del “Distretto del cibo” della provincia di Vibo Valentia

Il Gal avvia l’iter per l’istituzione del “Distretto del cibo” della provincia di Vibo Valentia

Nello svolgimento del proprio ruolo di propulsore del settore agroalimentare locale il Gal Terre Vibonesi si è fatto promotore del “Distretto del cibo” del vibonese, un nuovo strumento di sviluppo del territorio che, in attesa dell’emanazione dell’apposita legge regionale, andrà a costruire in collaborazione con l’amministrazione provinciale, la Camera di Commercio e Confindustria Vibo.

Al fine di illustrare l’iniziativa l’agenzia di sviluppo ha organizzato, venerdì 26 giugno 2020, alle ore 17.00, presso la sede dell’amministrazione provinciale di Vibo, un evento informativo di presentazione per illustrare le linee guida entro cui agirà il costituendo distretto. Alla manifestazione, coordinata dal giornalista Valerio Caparelli ed introdotta dal presidente del Gal Vitaliano Papillo, parteciperanno il presidente della provincia di Vibo Salvatore Solano, il sindaco della città, Maria Limardo, i presidenti della Camera di Commercio e di Confindustria, Sebastiano Caffo e Rocco Colacchio, e la deputazione parlamentare e regionale della provincia vibonese.

Concluderà i lavori l’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo. Sarà occasione di incontro e dibattito tra sindaci del territorio, rappresentanti istituzionali, associazioni di categoria, esperti e tanti altri soggetti interessati ai processi di sviluppo delle Terre Vibonesi, che si confronteranno sulle modalità di costituzione e sulle opportunità offerte dal nuovo strumento rappresentativo di promozione dell’agroalimentare. «La nostra provincia – spiega il presidente del Gal Vitaliano Papillo – è depositaria di eccellenze e prodotti di una qualità universalmente riconosciuta. La loro valenza, tuttavia, va promossa ed incrementata con tutte le iniziative e gli strumenti utili a dare a tali pregevolezze la massima riconoscibilità e visibilità sui mercati nazionali ed internazionali.

Il “Distretto del cibo” del vibonese interviene a tale scopo, incrementando la valorizzazione di una produzione enogastronomica di qualità e, al contempo, tutelando le specificità del paesaggio rurale e dell’ambiente in cui tale produzione si svolge. Tutto ciò, come è da filosofia operativa del Gal, può realizzarsi solo lavorando tutti insieme, con la partecipazione di ognuno degli attori coinvolti a vari livelli nello sviluppo del territorio».

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.