Il Bonus Pubblicità per l’anno 2020

Il Bonus Pubblicità per l’anno 2020

Disponibile (e più utile che mai) per gli investimenti annuali

 

Come già avvenuto nei due anni precedenti, anche per l’anno 2020 il Decreto Legge n. 50/2017, finalizzato allo sviluppo delle attività economiche, ha previsto l’attribuzione di un credito d’imposta a beneficio di tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo ed enti non commerciali che effettuino investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica (cartacea e digitale), nonché sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Ma, ancora, per effetto delle misure a sostegno dell’editoria, il Governo ha apportato alcune modifiche alla fruizione del bonus pubblicità per il solo anno 2020, prima con il decreto legge 16 marzo 2020, “Cura Italia”, e in ultimo con il decreto legge 13 maggio 2020 “Decreto Rilancio”.

Cos’è il bonus pubblicità? Il bonus pubblicità è un’agevolazione statale erogata sotto forma di credito d’imposta da utilizzarsi in compensazione F24 che mira a incentivare gli investimenti pubblicitari su giornali (digitali e cartacei), televisione e radio con lo scopo di accrescerne le entrate. Il DL n. 50 del 2017 ha disposto che, a decorrere dall’anno 2018, alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi almeno dell’1 per cento gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente, è attribuito un credito di imposta pari al 75 per cento del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Credito di imposta elevato al 90 per cento nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative, nel limite massimo complessivo di spesa. A decorrere dall’anno 2019, il credito d’imposta è concesso, alle stesse condizioni e ai medesimi soggetti ivi contemplati, nella misura unica del 75 per cento del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 maggio 2018, n. 90, sono stati definiti i criteri e le modalità di attuazione del credito d’imposta, mentre con il provvedimento del Capo del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 31 luglio 2018 è stato approvato il modello di comunicazione telematica per la fruizione del credito con le relative modalità di presentazione.

Il credito d’imposta è commisurato all’incremento degli investimenti effettuati rispetto a quelli dell’anno precedente e inoltre, ai fini del calcolo dell’agevolazione le spese relative agli investimenti in esame devono essere computate secondo quanto previsto dall’articolo 109 del TUIR (articolo 4, comma 2). Non sono ammesse al credito d’imposta le spese sostenute per altre forme di pubblicità, come ad esempio quelle che riguardano la realizzazione grafica pubblicitaria, la pubblicità sui social media o quella attraverso banner pubblicitari su portali online, i volantini cartacei periodici, la cartellonistica.

Con il DL 13 maggio 2020, ribattezzato “Rilancio” aumenta il valore del bonus pubblicità che verrà concesso nella misura unica del 50% (rispetto al 30% previsto dal “Cura Italia”) del valore di tutti gli investimenti effettuati (e non più entro il 75% dei soli investimenti incrementali), nel limite massimo di spesa di 60 milioni di euro stabilito ai sensi del comma 3 dell’articolo 57-bis e le nuove domande potranno essere presentate tra il 1° ed il 30 settembre 2020.

Restano valide le domande già presentate tra il 1° e il 31 marzo 2020.

È dunque necessario avviare subito la Vostra campagna pubblicitaria e la raccolta della documentazione relativa agli investimenti. Per ogni ulteriore informazione potete contattare gli uffici dell’agenzia pubblicitari Pubblicom di Ricadi: tel. 389.92.96.009.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.