Ecco in cosa consiste il nuovo Bonus Verde, riqualificazione dei giardini a basso costo

Ecco in cosa consiste il nuovo Bonus Verde, riqualificazione dei giardini a basso costo

Un aiuto economico eco-friendly alla portata di molte famiglie

Continua la nostra rubrica su tutti gli incentivi che il cittadino può richiedere per migliorare l’abitazione principale e/o per la seconda casa. Il bonus verde è riferito all’immobile per il quale vengono effettuati i lavori e non alla persona proprietaria o titolare di un diritto all’immobile. La detrazione può essere sommata se la persona fisica ha più di una proprietà ad esclusione degli immobili aventi destinazione diversa da quella abitativa. 

Entriamo nel dettaglio:

Il bonus verde consiste in una detrazione irpef del 36% sulle spese sostenute per i seguenti interventi:
  • Sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, terrazzi, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi.
  • Realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili
  • Riqualificazione di prati
  • Grandi potature
  • Realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili

Danno diritto all’agevolazione anche le spese di progettazione e manutenzione se connesse all’esecuzione di questi interventi.

La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo e va calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Pertanto, la detrazione massima è di 1.800 euro (36% di 5.000€) per immobile.

Il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che ne consentano la tracciabilità (per esempio, bonifico bancario o postale, carta di credito o bancomat).

Le spese inoltre devono essere documentate per far fronte ad eventuali controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Si pensi a fatture/ricevute nonché alla copia degli avvenuti pagamenti o degli estratti dei conti correnti bancari usati.

Hanno diritto all’agevolazione i contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, immobile sul quale sono effettuati gli interventi e che hanno sostenuto le relative spese.

Sono agevolabili anche le spese sostenute per gli interventi eseguiti.

In caso di vendita dell’immobile sul quale sono stati realizzati i lavori e la detrazione ancora è da fruire, la suddetta verrà trasferita al nuovo acquirente, salvo accordo tra le parti.

Sul nostro territorio potrebbe essere un’ottima occasione di rilancio per tante abitazioni in possesso di verde e per questo che la BigMat Edil Solai, da sempre attenta ai bisogni dei suoi clienti, ha deciso di investire in nuove tecnologie di irrigazione.

Nel mese di marzo, infatti, sono arrivati dei prodotti di irrigazione digitale e automatizzata (gestibili anche a 1000km di distanza senza alcuna difficoltà) che danno valore al già presente ‘’reparto giardinaggio’’ che dispone di tutto il necessario per la manutenzione e la gestione di un giardino e non solo.

L’azienda inoltre dispone di un team di esperti preparati per fornire al cliente un servizio a tutto tondo grazie alla presenza fissa di rappresentanti del settore. Diamo il via, quindi, ad un altro incentivo che ci permetterà di prenderci cura del nostro verde.

Di VINCENZO PAPA

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.