Divieto balneazione in località Tono per sversamento di liquami

Divieto balneazione in località Tono per sversamento di liquami

Si è verificato un blocco delle stazioni di sollevamento causando lo sversamento di liquami sull’arenile e le acque di balneazione limitrofe

RICADI – Una stagione estiva, quella di quest’anno, che parte non senza problemi.

Dopo il divieto temporaneo di balneazione a Santa Maria, resosi necessario la scorsa settimana per il malfunzionamento di una stazione di sollevamento, questa volta l’ordinanza di divieto e interdizione arenile, a firma del primo cittadino Nicola Tripodi, ha interessato un tratto di spiaggia in località Tono, esattamente tra il villaggio turistico “Solemare” e il residence “Esperia”.

Proprio qui, infatti, si è verificato un blocco delle stazioni di sollevamento causando lo sversamento di liquami che hanno inevitabilmente interessato l’arenile e le acque di balneazione limitrofe.

Divieto necessario, dunque, per garantire l’incolumità privata e pubblica.

La ditta che gestisce il servizio di manutenzione impianti di depurazione, tra l’altro, chiaramente, ha comunicato di dover intervenire nell’immediato.

Così è stato istituito in via temporanea un divieto di sosta veicolare del tratto di strada in località Tonicello, almeno fino alle 18 di questa sera.

Naturalmente, si è ravvisata la necessità di procedere all’installazione di apposita segnaletica sul tratto di strada adiacente le stazioni di sollevamento, al fine di posizionare i mezzi meccanici idonei per gli interventi da eseguire.

Ilaria Giuliano

Ilaria Giuliano

Laureata in scienze giuridiche presso l'università di Pisa, è giornalista pubblicista per il Quotidiano del Sud e collabora con Informa dalla sua fondazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.