Dal virtuale al reale

Dal virtuale al reale

Prende vita reale e muove i primi decisi passi col tam tam del web , un gruppo virtuale molto attivo sul social Facebook già dal 2010.

Si tratta del gruppo de “I Guardiani del Capo” nato per mano e volontà di Giacomo Benedetto figlio di Don Pippo (al secolo Giuseppe) già Reggente Capo del Faro della Marina Militare di Capo Vaticano dai primi anni 60 fino all’inizio del secolo, già vice presidente Pro Loco e ideatore e promotore del Francobollo su Capo Vaticano emesso nel 2009. Il Gruppo già noto per alcune battaglie civili contro gli abusi di ogni genere con particolare attenzione alla vita amministrativa comunale sempre sotto la lente d’ingrandimento, si ricorda anche per la promozione come portavoce
del SI del Referendum del 2017 favorevole al cambio del nome al comune di Ricadi volendogli aggiungere il toponimo “Capo Vaticano” (cosa poi avvenuta solo alla Stazione di Ricadi) e per il decoro e arredo urbano del Belvedere lato sud di Capo Vaticano “ai cannoni” per i lunghissimi lavori di
sistemazione di uno dei luoghi sacri di Capo Vaticano contestati appunto dal Gruppo per l’asfalto non consono al luogo.

La stazione ferroviaria di Ricadi

Oggi il Gruppo finalmente si consolida e organiza sul territorio con i referenti guardiani piu’ attivi Aurora Navarra e Maria Concetta Monteleone una giornata di volontariato dedicata al decoro della Stazione ferroviaria di Ricadi Capo Vaticano che si presenta in maniera indecorosa abbandonata all’accoglienza dei turiti che ci si augura arriveranno presto per vivere i nostri meravigliosi luoghi tra cui spicca il Capo che dà il nome al Gruppo cui appunto i Guardiani si ispirano per la salvaguardia e la protezione dei luoghi e del mare.

Prossimo passo è la realizzazione di una vera e propria organizzazione sociale con scopo filantropico strutturata con donne e uomini amanti del territorio che vogliano spendersi per un nobile scopo.

Oltre che continuare con le incessanti campagne di promozione del territorio, combattere l’abbandono indiscriminato dei rifiuti educando al rispetto delle regole e proseguire con altre giornate a tema, in programma importanti progetti tra cui la riapertura al pubblico del mitico “Sentiero del Capo” e l’adesione al progetto Seabin per pulire tratti di costa marina da plastiche e microplastiche.

I Guardiani del Capo
Amministratore
Giacomo Benedetto

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.