Covid nel Vibonese: scuole chiuse anche a Zambrone e Cessaniti

Covid nel Vibonese: scuole chiuse anche a Zambrone e Cessaniti

Continuano le ordinanze di chiusura delle scuole sul territorio: Zambrone e Cessaniti si accodano alla lista

Continuano le ordinanze di chiusura delle scuole, da parte dei singoli sindaci, sul territorio del Vibonese, in vista della riapertura prevista, su suolo regionale, domani 10 gennaio 2022.

E’ già accaduto per alcuni comuni del vibonese, con diverse ordinanze che hanno visto la chiusura degli istituti, anche fino al 21 gennaio.

Ad oggi, si aggiungono alla lista anche Zambrone e Cessaniti.

Zambrone

Nell’ordinanza scritta dal primo cittadino Corrado L’Andolina, infatti si legge che avviene la “sospensione delle attività didattiche in presenza, relativamente a tutte le scuole di ogni ordine e grado che insistono sul territorio comunale, dal 10 al 21 Gennaio 2022.

Cessaniti

Non tarda ad arrivare anche a Cessiniti, la medesima ordinanza che però prevede la chiusura delle scuole dal 10 fino al 14 gennaio.

Una scelta difficile per il sindaco Francesco Mazzeo che si dice essere sempre un sostenitore convinto che le attività didattiche debbano tenersi in presenza.

“Purtroppo la realtà emersa dopo il periodo di interruzione scolastico dovuto alle feste – spiega il primo cittadino – ha fatto evidenziare una situazione che vede studenti, docenti e personale ATA contagiati dal Covid, con prospettive poco chiare e non rassicuranti per il futuro prossimo.

“Ritornare in presenza oggi – continua Mazzeo – potrebbe significare che le lezioni rischierebbero di essere per pochi e che, chi finora si è salvato dall’essere contagiato, vada presto ad ingrossare le fila dei positivi.

Meglio allora iniziare con una settimana di DaD, sia per garantire in modo egualitario la scuola a tutti, sia per evitare ulteriori problemi ad un territorio già in forte difficoltà.

A condizione che in questa settimana i contagi diminuiscano e soprattutto aumentino i vaccinati nella fascia che va dai 5 anni in su – conclude il sindaco di Cessaniti – diversamente non sarà una settimana a migliorare la condizione attuale, piuttosto saranno i nostri comportamenti poco rispettosi delle regole anticontagio e quindi continuare a chiudere la Scuola non avrà più senso”.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.