Covid. La Calabria in bilico ma rimane in zona bianca

Covid. La Calabria in bilico ma rimane in zona bianca

Nessun cambio colore. Dal monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute emerge che gli indicatori decisionali sono comunque in crescita

Questa mattina nella Cittadella regionale, è tornata a riunirsi l’unità di crisi estesa ai commissari straordinari delle Asp e delle aziende ospedaliere.

La Calabria resterà in zona bianca anche la prossima settimana, mentre solo la Sicilia resterà in zona gialla.

Questo è quanto si appresta a decidere la Cabina di regia nel monitoraggio settimanale di oggi, a seguito dell’analisi dei dati dell’Istituto Superiore di Sanità.

La regione Calabria, in realtà, possiede già 2 parametri su 3 da zona gialla.

Gli indicatori decisionali di occupazione ospedaliera, anche se in crescita, attualmente si attestano al 16,8% in area medica e la soglia critica è il 15%. Aumenta di poco l’incidenza di casi ogni 100mila abitanti, al 2 settembre (salita a 104.3).

Il dato che che invece rientra nei parametri è l’8,9% in terapia intensiva, del quale la soglia critica è il 10%.

Dunque, ciò significa che in vista del prossimo monitoraggio, la Calabria resta in bilico. Anche questa settimana la “Calabria zona bianca”.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.