Conclusa la rassegna letteraria per Vibo Capitale si pensa alla nuova edizione

Conclusa la rassegna letteraria per Vibo Capitale si pensa alla nuova edizione

A partire dal 17 giugno inizia “Aspettando la IX edizione” di un Libro al Mese. Visti da Vicino dell’associazione L’Isola che non c’è

Un libro al mese. Visti da vicino, ha completato la sua partecipazione in Vibo Valentia Capitale del Libro 2021.

Attraverso saggi, romanzi, fantasy, con la buona letteratura, quella fuori dalle logiche di mercato, che porta conoscenza sono stati trentaduegli appuntamenti con autori che hanno coinvolto la città con argomenti di storia, economia, comunicazione, archeologia, antropologia, legislazione, psicologia.

Conclusa l’esperienza della rassegna letteraria per Vibo Capitale del Libro, riprende il progetto dell’associazione L’isola che non c’è, insieme all’associazione romana Ipathia.

Una rassegna di cultura letteraria e demo-etno-antropologica con la nuova IX edizione di “Un libro al mese.Visti da Vicino” IX che partirà a gennaio 2023.

Parte di conseguenza anche “Aspettando la IX edizione“, una serie di incontri che porteranno autori e opere in Calabria, Abruzzo e Lazio per «provare la connessione – afferma la presidente e ideatrice della rassegna Concetta Silvia Patrizia Marzano – di questa rete generata dalla sete di conoscenza comune».

Per giugno due appuntamenti, dunque, iniziando il 17 giugno con un incontro a Vibo Valentia, alle ore 18:30 presso l’Ascot, nel quale Pino Vitaliano, professore di filosofia e scrittore, proporrà con Costanza Chindamo, imprenditrice, e Ulderico Nisticò, storico e scrittore, “I ricordi di un ulisside“.

A chiudere la serata Filippo Prestia, poeta vernacolare vibonese.

La seconda data è prevista a Briatico dove il 24 giugno, sempre alle ore 18:30 presso la Sala Protezione Civile, il sindaco Lidio Vallone, l’assessore alla cultura Maria Teresa Centro, e Roberto Maria Naso Naccari Carlizzi, dottorando Universidad de Valladolid (Spagna), incontreranno Marcostefano Gallo, scrittore e musicista, e “L’Illusione del melograno”.

«Il programma definitivo, comprendente date e luoghi dal 1 luglio, sarà disponibile a breve – spiega la Marzano – e se questo è nell’attesa, cosa accadrà nel 2023?

12 autori per regione e 12 autori di valenza nazionale, per un totale di 48 autori che incontreranno 12 comuni italiani. E poi “chissà, dal 2024 potremo ancora migliorare» conclude la presidente Marzano.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.