Campionato d’Altura di Vela Club Tropea: un week-end pieno di emozioni in mare

Campionato d’Altura di Vela Club Tropea: un week-end pieno di emozioni in mare

Due giorni intensi, ma che domenica, per scarsa presenza di vento, ha visto gli organizzatori costretti a sospendere e rimandare al 5 dicembre per l’ultima manche

Grande appuntamento appena passato, quello avvenuto nel week-end a Tropea, che ha visto protagonista l’ASD Vela Club Tropea.

Due giorni intensi nel quale gli equipaggi delle imbarcazioni iscritte al III Campionato d’altura Fiv sin dalle prime ore di sabato hanno affollato la sede del sodalizio in attesa del breefing per i saluti di rito, scambio di informazioni e quant’altro.

Sempre sabato mattina dopo il breefing in compagnia degli Ufficiali di Regata (UDR), Pugliatti e Rossi gli equipaggi hanno preso il mare, sfruttando una brezza che ha consentito una partenza sul tragitto Marina dell’Isola di Tropea fino a Riaci.

La regata

La regata è stata divisa in due manche.

La partenza è stata piena di emozioni e vissuta al cardiopalma da parte dei regatanti, specialmente da parte di alcune imbarcazioni che si sono contese lo spazio d’acqua sin dalla partenza e che ha visto la “Baronessa” di Focarelli sin da subito, staccare il resto degli equipaggi, inseguita da “Ile Blanche” di La Torre.

La manche si è conclusa con la vittoria di Baronessa, in seconda posizione “Ile Blanche” ed in terza “The Bluis” 2 di F. Battista.

Durante l’evento, a parte, hanno regatato le imbarcazioni con Rating Fiv ed in ambedue le dispute si è piazzato al primo posto “Splash” di Barone.

Logo Vela Club Tropea

Nelle prime ore del pomeriggio, è avvenuta la seconda partenza e dopo diversi testa a testa la gara si è conclusa con una ulteriore vittoria di Baronessa seguito ancora una volta da “Ile Blanche” ed in terza posizione “Aqualung” di F. Scuro.

“A fine giornata – racconta il presidente di Vela Club Tropea Sabatino La Torre – stanchi ma soddisfatti gli equipaggi e gli organizzatori si sono dati appuntamento all’indomani per una terza regata”, trattandosi di un recupero della regata del 24 ottobre (sospesa per avverse condizioni del tempo).

Domenica mattina, presenti tutti gli equipaggi, con anche gli Ufficiali Cunto, Rossi e Pugliatti ma un unico grande assente: il vento.

“Fiduciosi in un incremento del vento – continua La Torre – tutti in mare alla ricerca di un vento che consentisse di regatare, finalmente intorno alle 12 le condizioni sembravano essere quelle buone per la disputa della regata nel percorso costiero Formicoli – Vadaro da effettuarsi due volte”.

Dopo una buona e promettente partenza, con sempre la Baronessa in testa, dopo il primo giro di boa, la forza del vento è calato vertiginosamente, fino a sparire.

E’ stato a quel punto che, i giudici di gara hanno ritenuto opportuno sospendere la gara, che viene slittata al 5 dicembre, sperando di poter assistere all’ultima gara di questa prima manche del Campionato d‘altura.

Redazione Informa

Redazione Informa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.