Al via Spiagge Pulite 2021. Si parte da Santa Maria assieme al locale Istituto Comprensivo

Al via Spiagge Pulite 2021. Si parte da Santa Maria assieme al locale Istituto Comprensivo

Un’edizione caratterizzata dal rispetto delle norme anti-covid e che ha registrato la partecipazione attiva di tutti gli alunni della scuola

L’edizione 2021 di “Spiagge e Fondali Puliti” di Legambiente, in Calabria prende il via da Santa Maria.

Anche quest’anno, dopo la pausa del 2020, il circolo “Legambiente Ricadi” e l’istituto comprensivo si sono dati appuntamento per una giornata all’insegna della cittadinanza attiva ma, soprattutto, improntata sull’educazione ambientale.

Un’edizione caratterizzata dal rispetto delle norme anti-covid e che ha registrato la partecipazione attiva di tutti gli alunni della scuola secondaria di primo grado, alcuni in presenza e altri da remoto.

Gli alunni delle prime classi, accompagnati dai propri insegnanti e dalle famiglie, si sono cimentati nella pulizia della splendida spiaggia prospiciente la “Statua del Giudice”, mentre le altri classi che hanno seguito le attività da remoto hanno appreso lezioni di educazione ambientale, in particolare la tutela del mare e la biodiversità marina.

Presenti all’iniziativa, la dirigente scolastica Maria Salvia, il sindaco Nicola Tripodi, il personale della Guardia Costiera di Tropea e numerosi genitori e volontari.

Ad avviare i lavori la dirigente Maria Salvia, la quale, rivolgendosi ai ragazzi, si è soffermata sull’importanza della tutela ambientale e sulle varie attività svolte dall’istituto comprensivo ed in particolare su agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Il sindaco Tripodi, ha esortato i ragazzi ad adottare comportamenti a tutela dell’ecosostenibilità.

A presentare l’iniziativa, per il circolo di Ricadi, sono stati Franco Saragò e Salvatore Nardone, i quali si sono soffermati sulla tutela della biodiversità marina e sulle cause che ne determinano l’inquinamento.

Le attività sono proseguite per l’intera mattinata, dividendosi in due parti. I ragazzi presenti sulla spiaggia, accompagnati dai docenti e dai volontari, si sono dedicati alla pulizia dell’arenile mettendo in pratica le nozioni acquisite.

Un’azione di cittadinanza attiva che si è tradotta nella raccolta di numerosi sacchi di rifiuti, composti prevalentemente da plastica.

Gli alunni che hanno partecipato da remoto dalle loro aule, per evitare assembramenti, invece, hanno seguito attivamente alcune lezioni sulla tutela della biodiversità marina condotte dai volontari del circolo Catia Viscomi, Osvaldo Giofrè e dal biologo Giuseppe Laria.

Soddisfazione per l’esito dell’iniziativa è stata espressa dagli organizzatori: “È stata certamente di fondamentale importanza – hanno asserito – questa esperienza nella formazione delle nuove generazioni per evitare i guasti del passato”.

“Spiagge e Fondali Puliti” è l’edizione Italiana di “Clean-up the Med” che, nel mese di maggio, accomuna migliaia di volontari in tutto il mediterraneo a tutela delle coste e del mare.

Ilaria Giuliano

Ilaria Giuliano

Laureata in scienze giuridiche presso l'università di Pisa, è giornalista pubblicista per il Quotidiano del Sud e collabora con Informa dalla sua fondazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.