Michele Accorinti nuovo presidente degli affaticati

Gli affaticati avranno un degno successore di Pasqualino Pandullo

affaticatiL’Accademia degli Affaticati ha un nuovo presidente. Dopo la presidenza di Pasqualino Pandullo, tra gli ideatori e promotori del premio “Tropea”, sale al timone degli affaticati l’avvocato Michele Accorinti. Il neo presidente, a pochi giorni dalla sua elezione, ringrazia «i soci fondatori dell’accademia, che mi hanno voluto onorare – afferma – eleggendomi all’unanimità. Il loro apporto è fondamentale per il proseguimento delle tante attività degli “affaticati”. Questo – prosegue il presidente – è un incarico prestigioso e importante che spero di portare avanti nel migliore dei modi con la collaborazione di tutti, ma è anche un onere che sento per l’altissimo prestigio che ha acquisito il premio “Tropea” a livello nazionale e oltre, soprattutto grazie al mio predecessore Pasqualino Pandullo, senza il cui contributo il premio non avrebbe raggiunto i traguardi fino ad ora conquistati».

Proprio Pandullo, presidente uscente, rivolge un sincero messaggio di auguri al neo presidente con l’auspicio di «una nuova fase del premio “Tropea”. Esprimo all’avocato Michele Accorinti i miei più sinceri auguri di buon lavoro. Sono certo che Michele – ha aggiunto Pandullo – affiancato dal nuovo Direttivo e sostenuto da tutti i Soci dell’Accademia, saprà catalizzare le energie migliori, per assicurare al Premio Letterario Tropea continuità e nuovi successi».

Accorinti si dice pronto a «proseguire il mio impegno – aggiunge – nel segno di quella che è la finalità del premio, ossia quella di contribuire alla diffusione della cultura e della promozione della città di Tropea».

 

Francesco Barritta

Francesco Barritta

Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.