Partecipata e proficua la prima tappa di Albergatore Pro

Al  Sunshine Hotel di Capo Vaticano-Ricadi l’ interessantissima iniziativa ha trovato un ottimo ed interessante riscontro

Il 19 Febbraio 2019, presso il Sunshine Club Hotel a Ricadi si è svolta la prima tappa del tour di “Albergatore Pro”. L’evento è stato realizzato con la collaborazione di Federalberghi Calabria e Acqua degli Dei Mediterranean Essence e ha visto la partecipazione di oltre 120 tra albergatori e dipendenti di strutture turistico-alberghiere non solo calabresi e studenti degli Istituti di Istruzione Secondaria.
“Albergatore Pro” ha l’ambizione  non celata di formare la nuova generazione di albergatori professionisti e l’obiettivo del tour è quello di far conoscere i principi del proprio metodo  mediante la condivisione di strategie e “case history” di successo.


Il primo relatore a salire sul palco è stato Gian Marco Montanari, co-fondatore di Albergatore Pro ed autore del libro “Il tuo hotel è un mucchio di mattoni ( senza un Albergatore Pro)”
L’argomento trattato da Gian Marco Montanari, il marketing territoriale, ha subito catturato l’attenzione della platea. Lo stesso  ha infatti sottolineato la necessità di creare una corretta strategia della destinazione, accendendo i riflettori su alcuni brand forti  come il nome di Tropea e, per il settore agro-alimentare,  il tartufo di Pizzo e la cipolla rossa, già percepiti al di fuori della Calabria come eccellenti prodotti gastronomici e quindi veicoli di curiosita’ ed interesse.
A seguire Stefano Zannoni, conosciuto come il “boss delle colazioni”,  ha spiegato trucchi e segreti per reinventare il buffet della colazione, in modo da offrire agli ospiti non semplicemente del cibo ma una vera e propria esperienza sensoriale. Molto interessanti le fotografie mostrate dal relatore correlate ai concetti espressi, apprezzate soprattutto dagli studenti, piacevolmente interessati all’argomento.
Daniele Sarti, fondatore insieme a Montanari di Albergatore Pro, ha relazionato su come utilizzare le automazioni digitali per attirare i clienti e fidelizzarli. Utilizzando come case history l’hotel Tosto Romagnolo, Daniele Sarti ha mostrato come il bot, correttamente preimpostato dall’albergatore, risponda alle domande dell’utente e lo porti alla scoperta dei contenuti a cui è interessato.

Infine Alex Gasperoni ha spiegato con l’ironia che lo contraddistingue  l’importanza del ruolo del commercialista, da considerare un vero e proprio partner per l’Hotel.
Gli organizzatori e gli sponsor della manifestazione, in una nota stampa diffusa nelle ultime ore, ringraziano i relatori e tutti coloro che hanno partecipato a questo interessante seminario formativo.
“Siamo orgogliosi – afermano –   di aver visto una generazione sempre più interessata a formarsi e a migliorare la comunicazione aziendale online  per dare servizi utili ai potenziali clienti che navigano in internet alla ricerca di informazioni utili sulle destinazioni e sulle strutture alberghiere.”

Autore dell'articolo: Lucio Ruffa

Lucio Ruffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.