La parata storica per la liberazione di Tropea

E’ giunta alla quarta edizione la Parata storica rievocante la Liberazione di Tropea del 1615, organizzata dall’Associazione storico culturale Libertas. Come ogni anno un allegro e festoso corteo di figuranti in costume d’epoca celebrerà tra le vie del Centro Storico un evento importante per Tropea e il suo comprensorio: l’annullamento dell’atto di vendita della città che nel 1612 sancì l’infeudamento a favore del principe di Scilla Vincenzo Ruffo.
Giovedì 23 agosto c.m. si terrà alle ore 19 il corteo itinerante che vedrà il coinvolgimento del Gruppo Folk “Le chiazzarole di Tropea” e degli attori di LaboArt che sfileranno per le vie della cittadina. Per l’occasione il corteo storico dei giuristi Lauro, d’Aquino e Pelliccia (i fautori dell’annullamento dell’atto di vendita di Tropea) giungerà da Largo Duomo, tramite Via Roma, per confluire in Piazza Ercole dove sarà rievocata la lettura del Reale Rescritto di Valladolid, firmato dal Re Filippo III. Il trio d’archi “Orpheus” delizierà con un repertorio classico i presenti con un’esibizione itinerante. Gli attori di LaboArt leggeranno poesie celebranti Tropea. Le chiazzarole interpreteranno le donne del popolo che festeggiarono tre giorni e tre notti all’epoca dei fatti oggetto di rievocazione. Il direttivo dell’associazione premierà con tre targhe ispirate ai valori di “Antichità”, “Bellezza” e “Nobiltà” associazioni e imprenditori locali il cui operato è stato ispirato ai suddetti principi.
Seguirà il corteo degli sbandieratori “I Leoni Reali” per il Corso e per le vie del Centro Storico. Il direttivo dell’Associazione Libertas ringrazia sin d’ora: l’UNICRAM (Camera Regionale Arte e Moda di Reggio Calabria e la Sartoria teatrale di René Bruzzese; la Sartoria di Rita Mazzitelli; il Club UNESCO di Vibo Valentia; MedExperience; l’Associazione storico-culturale “I Tri da Cruci”; l’Accademia degli Affaticati; l’Istituto d’Istruzione Superiore di Tropea, l’associazione culturale “La Divina Tropea” che la sera del 23 donerà un pannello storiografico sulla Porta di Mare e sull’antico Bastione della Munizione. L’evento ha il patrocinio della Regione Calabria, del Comune di Tropea, Parghelia, Zambrone, Zaccanopoli, Drapia, Ricadi, Spilinga e della Consulta delle Associazioni di volontariato di Tropea e del territorio.

Autore dell'articolo: Francesco Apriceno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.