L’anziano signore scomparso a Orsigliadi é stato finalmente ritrovato

uomo scomparsoDopo due giorni di ininterrotte ricerche da parte dei familiari, dei Carabinieri, dei Vigili del fuoco, Giuseppe Bonavota (nella foto), di 69 anni, scomparso nella giornata di Lunedì dopo essersi allontanato da casa, è stato ritrovato non molto lontano dalla sua abitazione, nella zona dove immediatamente si erano concentrate le ricerche.

L’uomo, che soffre di Alzheimer, in realtà non si era allontanato molto dall’abitato, ma aveva smarrito la via di casa, cosa che comunemente può accadere a chi  è affetto da questa sindrome. Nel suo girovagare è rimasto all’addiaccio per ben due giorni e due notti nei pressi di una fiumara, rannicchiato tra i rovi della boscaglia, in territorio di Orsigliadi, in località “Canonico” di Orsigliadi.

Dopo due giorni, un abitante della zona, nei pressi della sua abitazione si è accorto dei lamenti dell’anziano signore ed ha allertato immediatamente i soccorsi, trovandolo lì, visibilmente infreddolito, in ipotermia. Sono intervenuti i carabinieri del Norm di Tropea diretti dal luogotenente Gaetano Vaccari e i Vigili del fuoco. Sul posto anche il Gruppo di Protezione Civile “Promo Arena” presieduto da Alessandro Pungitore, che ha partecipato alle ricerche di questi giorni. Il signor Giuseppe ha resistito a due giorni di freddo particolarmente intenso ed ora è stato immediatamente trasferito in ospedale per le cure del caso.

Si grida al miracolo per il fortunoso ritrovamento, tutta la comunità e gli abitanti del Comprensorio (incluso Tropea), i quotidiani, i siti web, hanno partecipato ad una maratona di solidarietà diffondendo la notizia per alimentare la speranza nel ritrovamento tempestivo dell’anziano. Il signor Giuseppe ha resistito, nonostante tutto, e la comunità è felice, sono felicissimi i familiari che l’hanno ricercato per ore ed ore, senza darsi pace.

Bentornato a casa, Giuseppe!

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.