Sbarco di Migranti: l’intervento degli operatori Asp

OperatoriAspAllertati alle 9 di mattina di lunedì 15 settembre u.s. scorso dell’arrivo della nave mercantile “Blue Emerald”, con a bordo 507 migranti, tra i quali 71 donne e 95 minori, provenienti dal Marocco, Eritrea, Siria, Pakistan, Nigeria e Tunisia, la macchina operativa dell’ASP di Vibo Valentia si è messa subito in moto.
Coordinati da S.E. Giovanni Bruno, Prefetto di Vibo Valentia, i direttori del 118 Dr Antonio Talesa, del Presidio Ospedaliero di Vibo Dr Michelangelo Miceli e del Distretto Sanitario di Vibo Dr.ssa Anna Maria Renda, intervenendo tempestivamente predisponevano un piano di assistenza sanitario e quanto necessario per avviare i soccorsi in occasione dello sbarco dei migranti.
Su disposizione del Direttore Generale Dr Florindo Antoniozzi, continuamente informato sugli eventi, veniva autorizzava la fornitura dei dispositivi sanitari a tutti gli operatori presenti all’operazione e venivano allestiti 3 presidi medici avanzati, di cui due in prossimità del molo del Porto di Vibo Marina e una presso l’ex postazione di primo soccorso estivo all’interno della quale veniva allestita anche una cucina da campo.
Subito dopo l’attracco della nave salivano a bordo, oltre ai medici del 118, anche una ginecologa, una ostetrica, un pediatra, un infettivologo, uno psichiatra, uno psicologo, gli assistenti sociali e gli infermiere del 118 e del territorio.
Dopo una prima ricognizione sullo stato di salute dei migranti, grazie anche alla collaborazione delle associazioni di volontariato della protezione civile, venivano somministrate le bevande e cibi caldi offerti solidarmente da aziende e Comune di Vibo, e si procedeva allo sbarco, dando priorità ai bambini, alle donne incinte e ai portatori di handicap.
Tutti i migranti venivano quindi sottoposti ad attenta visita medica di controllo e successivamente trasferiti nei centri di accoglienza di tutta la regione.
“A conclusione delle operazioni di sbarco, mi corre l’obbligo di ringraziare tutti quanti si sono prodigati per garantire una assistenza sanitaria dignitosa ai 500 migranti giunti la scorsa settimana al Porto di Vibo Marina” – ha affermato il Direttore Generale dell’ASP di Vibo Valentia Florindo Antoniozzi – “E’ stata una operazione condotta in modo esemplare da parte degli operatori della nostra Azienda che non hanno lasciato nulla al caso. Un particolare ringraziamento alla Croce Rossa di Vibo ed ai volontari che hanno contribuito con impegno e passione alla perfetta riuscita dell’operazione, con in testa l’Associazione Augustus diretta da Nicola Nocera.
Un grazie va inoltre ai medici di continuità assistenziale, ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta, che per tutta la notte si sono prodigati in uno slancio di generosità accogliendo e visitando senza sosta i numerosi migranti” ha concluso il Direttore Generale.

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.