Segnalazione di gravi disservizi Postali nel Comune di Drapia

Pino_RombolaOrmai da tempo Poste Italiane SpA ha iniziato a porre in essere una scellerata politica di tagli orizzontali a servizi indispensabili e di pubblica necessità (soppressione di Uffici, riduzione di giorni di apertura ecc.).
Politica aziendale ancora più sciagurata se si considera che l’utenza di poste italiane è costituita prevalentemente da persone anziane e spesso sole.
Mai, però, avremmo potuto pensare che tale stato di cose avrebbe coinvolto pure il servizio di recapito a domicilio della corrispondenza.
Ed infatti, da tempo raccogliamo le doglianze e le proteste dei nostri cittadini, i quali segnalano che sistematicamente la posta viene consegnata a singhiozzo e con enormi ritardi.
I cittadini ricevono le bollette (Enel, gas, telefono) quando sono già scaduti i termini di pagamento e, pertanto, sono costretti a pagare con aggravio di spese per sanzioni ed interessi e con il rischio concreto di subire la disattivazione delle utenze.
Questa paradossale situazione è stata già oggetto di segnalazione con richiesta di interventi sia da parte dei cittadini sia da parte nostra, agli organi del servizio postale locale e provinciale.
Nonostante le rassicurazioni niente è cambiato, evidentemente nessuno ha fatto nulla, per cui la situazione si aggrava di giorno in giorno, come pure aumentano in maniera considerevole i rischi di danni gravi ed irreparabili per un territorio e per una economia già fragile.
In altri termini il servizio di consegna a domicilio della corrispondenza nel territorio del Comune di Drapia è a tutt’oggi gravemente carente e continua ad essere fonte di disagi per tutti gli utenti non ultimo lo stesso Ente comunale.
In assenza di concreti, rapidi e tangibili miglioramenti, ci vedremo costretti a tutelare l’Ente comunale ed i cittadini del nostro territorio attraverso tutte le vie opportune.
A tal fine si chiede espressamente di indicare chi sia il responsabile di questa situazione e a chi faccia capo l’onere di adottare gli opportuni provvedimenti, affinché sia possibile valutare l’opportunità di inviare una segnalazione alla competente Autorità Giudiziaria.

Autore dell'articolo: Giuseppe Rombolà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.