Anche Tropea sostiene Coldiretti: più frutta nei succhi

Succhi_di_fruttaLa Giunta comunale di Tropea condivide la proposta della Federazione provinciale di Coldiretti Vibo Valentia per l’innalzamento del contenuto di succo di frutta nelle bibite analcoliche vendute come tali. L’azione di Coldiretti, a tutela del “made in Italy” agroalimentare, della trasparenza delle etichettature e della equità delle filiere sarà sostenuta dal Comune di Tropea e dagli altri Comuni che hanno condiviso tali motivazioni con iniziative volte a sollecitare il Parlamento ad approvare un apposito emendamento diretto a rendere effettivo l’innalzamento della percentuale minima di frutta nei succhi e bevande analcoliche dall’attuale 12 al 20%, nel rispetto della disciplina europea in materia di concorrenza.
Se l’iniziativa di Coldiretti riuscisse nell’intento si avrebbe una ricaduta economica positiva in tutto il settore agroalimentare italiano, specialmente in quello calabrese per quanto riguarda la raccolta degli agrumi (si pensi ad esempio alla necessità, per le aziende produttrici, di ricorrere alle arance, ai limoni e ai pompelmi di Calabria).

Autore dell'articolo: Francesco Barritta

Avatar
Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.