L’assessore al Turismo Bretti compra un palco per gli eventi

PalcoLa serata organizzata dall’associazione Musicalmente “Ancora una notte insieme – tributo ai Pooh”, ha ufficialmente aperto le notti dell’estate tropeana e ha sancito l’avvio di una serie di spettacoli che molte associazioni e gruppi tropeani offriranno gratuitamente alla comunità, in collaborazione con l’associazione “Tropea Eventi”. Ma la manifestazione musicale organizzata in piazza Vittorio Veneto dal duo composto Francesco Florio e Carmine Barrese è stata anche l’occasione per inaugurare il nuovo palco di proprietà comunale.

Si tratta di un palco modulare zincato di 10×12, costato 14mila euro, che servirà per tutte le manifestazioni culturali e turistiche. A spiegare il risparmio derivato da questa spesa è stato lo stesso Assessore.

Antonio Bretti, infatti, dopo essere sceso dal palco per ringraziare personalmente i tre cantanti al termine della manifestazione, ha spiegato alla stampa che ora non ci sarà più la necessità di affittare un palco per ogni singolo evento e quindi ci sarà un risparmio già nel primo anno.  La serata di ieri sera, ad esempio, che è stata offerta dall’associazione Musicalmente, è costata solo gli 850 euro di service audio-luci e Siae.

Se si considerano le spese che prima il Comune sosteneva annualmente per affittare un palco, cioè circa 700 euro moltiplicate per 20 manifestazioni, si ha contezza del risparmio effettivo legato a questa operazione, quantificabile in 14mila euro, cioè il costo del palco stesso. Quindi il palco si paga da sé, rimanendo a disposizione per i futuri eventi.

Ma c’è di più, perché si risparmierà anche sull’elettricità.  Secondo Bretti si potrà ottimizzare la spesa anche su questa voce grazie a un contratto con l’Enel costato 89 euro per il quale si pagherà solo il consumo effettivo (stimato al di sotto di un migliaio di euro), mentre prima si doveva provvedere pagando di volta in volta un generatore di corrente fatto arrivare in loco e per il quale si dovevano sborsare circa 600 euro a evento (senza considerare il problema del parcheggio di un camion con il relativo inquinamento acustico e ambientale). Il risparmio stimato è perciò di circa 11mila euro per la luce.

Ciò significa che il Comune potrà mantenere fede all’impegno di elargire fondi per le due grandi manifestazioni in programma per il 2014 (cioè il Blues festival e il Festival del folklore).

 

Autore dell'articolo: Francesco Barritta

Avatar
Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.