Incontro con la Lorenzin per parlare della sanità vibonese

Delegazione_Ministero_SaluteIl sindaco di Tropea Giuseppe Rodolico ha partecipato a un incontro sul tema della sanità provinciale, tenutosi a Roma presso il Ministero della Salute. Il ministro Beatrice Lorenzin e il direttore generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane Giovanni Leonardi hanno infatti accolto il consigliere regionale Alfonso Grillo, il direttore generale dell’Asp di Vibo Valentia Florindo Antoniozzi e i sindaci di Tropea e Serra San Bruno, rispettivamente Giuseppe Rodolico e Bruno Rosi.
Al centro dell’incontro ci sono state le problematiche della sanità pubblica calabrese, con particolare attenzione alle difficoltà vissute dalla provincia di Vibo, disegnata nel suo complesso da Antoniozzi, che ha spiegato ai vertici ministeriali l’estremo disagio vissuto a livello provinciale per il cospicuo sottodimensionamento dell’organico delle strutture sanitarie. Per il Dg dell’Asp, su Vibo sarebbero necessarie il 50% in più di nuove figure mediche e infermieristiche.

Per il consigliere Ncd, invece, il piano di rientro non è stato d’aiuto nella strada verso l’assistenza e la situazione vibonese è preoccupante, perché sul territorio insistono nosocomi e strutture da valorizzare e implementare.

La Lorenzin ha accolto con favore l’istanza presentata da Grillo e ha annunciato che nella prossima seduta del tavolo “Massicci” si attiverà per l’utilizzo del decreto “Balduzzi”, attraverso il quale si potrebbero destinare alcune risorse alle nuove assunzioni di cui necessita Vibo. Nel frattempo il Dg dell’Asp dovrà stilare un piano di intervento da presentare al ministero tra una settimana.

Autore dell'articolo: Francesco Barritta

Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.