Sit-in di protesta per il presidio ospedaliero

OspedaleTropeaSit-in di protesta stamane a Tropea da parte di un nutrito gruppo di cittadini costituitosi in comitato spontaneo “Pro ospedale” e decisi ad accendere i riflettori sul depotenziamento del nosocomio cittadino.

Dinanzi ai locali dell’ospedale, il comitato ha illustrato il quadro ricavato compiendo alcune visite nei vari reparti ed ascoltando un gran numero di utenti, “che sono costretti a frequentare il nosocomio cittadino”.

Il comitato lancia quindi l’allarme sul Pronto soccorso dell’ospedale di Tropea alle prese con una grave carenza numerica di medici che costringe i pazienti a trasferirsi altrove. Mancanza di ambulanze, cronica carenza di chirurghi ed anestesisti, scarsità di posti letto, radiografie che terminato il turno dei radiologi in organico a Tropea devono essere lette per via telematica dai medici della radiologia di Vibo, congestionamento dell’intero servizio ospedaliero con l’arrivo dei primi turisti, i problemi principali segnalati dal Comitato che intende investire della problematica la Regione Calabria ed il Governo nazionale. (AGI)

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.