Corso per istruttori e guide subacquee

DivingÈ in corso di svolgimento a Marina di Zambrone un corso di formazione per istruttori e guide subacquee, per dare la possibilità ai subacquei non vedenti e Disabled, di immergersi anche nei fondali splendidi della Calabria presso diving e Riserve Marine seguendo la didattica “Albatros progetto Paolo Pinto Scuba Blind International – Cmas/disabled”.
Il metodo riesce a rendere interessante e coinvolgente l’immersione per il non vedente e il disabile, attraverso anche l’ausilio di un riconoscitore subacqueo in braille ed altri materiali didattici specifici di supporto.
Parteciperanno al corso gli istruttori Antonio Tatangelo e Christian Oliovecchio del Damnam diving Center di Marina di Zambrone. Il corso sarà tenuto dal trainer Manrico Volpi di Livorno, dall’istruttore Nicola Fanelli di Bari, con la collaborazione attiva dei coadiutori subacquei non vedenti Albatros progetto Paolo Pinto, Vito Rafaschieri e Gianpiero Sacco. E ci sarà anche Vladimir Luxuria, sempre impegnata nel condividere le opportunità socio culturali dell’Associazione Albatros progetto Paolo Pinto, ad immergersi con i subacquei non vedenti, accompagnandoli sui fondali splendidi della Costa degli Dei a Tropea.
Albatros collabora con le realtà che si impegnano nel sociale e nella disabilità, in particolar modo all’Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti. L’associazione Albatros progetto Paolo Pinto, nasce per commemorare le gesta dell’avvocato barese Paolo Pinto, Campione Mondiale di Nuoto di Gran Fondo, autore di epiche traversate. Opera per scopi sociali, morali, sportivi, ludici e ricreativi finalizzati principalmente al miglioramento della vita dei non vedenti nonché alla loro integrazione sociale.

Autore dell'articolo: Francesco Barritta

Avatar
Direttore responsabile del periodico Informa e del sito collegato, è stato collaboratore delle testate "Calabria Ora" dal 2007 al 2010 e "Gazzetta del Sud" dal 2010 al 2012. Ha inoltre diretto il mensile "Tropeaedintorni.it" dal 2010 al 2014, i periodici "TropeaInforma" e "DrapiaInforma" e ha scritto articoli per varie testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.