Il segretario del Circolo Pd di Ricadi: “L’ufficio postale di San Nicolò deve essere riaperto!”

logo_pd1Appello ai Commissari affinché si adoperino per sollecitare Poste Italiane a riaprire la sede di San Nicolò

In una lettera aperta il segretario del Circolo del Partito Democratico di Ricadi-Capo Vaticano, Ignazio Pontoriero, mette in evidenza la situazione relativa all’Ufficio Postale di San Nicolò. Dopo l’accordo raggiunto tra il privato titolare dell’immobile e la società Poste, secondo il politico, si può pensare ad una riapertura della sede in vista della stagione turistica per ridare la territorio un servizio di importanza strategica.

Di seguito alleghiamo la lettera aperta inviata da Pontoriero ai Commissari del Comune di Ricadi nella quale invita  le Autorità a dare continuità agli sforzi profusi in merito dalla precedente Amministrazione Comunale e dal Prefetto:

 

Partito Democratico

Circolo di Ricadi – Capo Vaticano

 

Ai Commissari Prefettizi

Comune di Ricadi

SEDE

e.p.c. Alla Direzione Provinciale di Poste Italiane

Via Santa Maria dell’Imperio

89900 Vibo Valentia

A S.E. Il Prefetto

Presso la Prefettura di Vibo Valentia

 

OGGETTO: Ufficio Postale San Nicolò di Ricadi. Lettera Aperta.

 

Egregi Commissari,

sono passati quasi due mesi dal Vostro insediamento al Comune di Ricadi e, dopo aver atteso per qualche settimana, anche al fine di consentirVi di acquisire informazioni, di riavviare la macchina amministrativa con  le necessarie conoscenze di fatti, atti e circostanze, mi è sembrato opportuno scrivere per segnalarVi una delle tante problematiche di questo nostro Comune che ritengo vada rapidamente affrontata.

Vi sarà sicuramente arrivata notizia della vicenda dell’Ufficio Postale di Sasn Nicolò di Ricadi, allo stato ancora chiuso al pubblico nonostante l’importanza strategica che riveste nel nostro territorio comunale.

Nei mesi passati, attraverso una proficua interlocuzione con gli organismi provinciali dell’Azienda, si era riusciti a risolvere la complessa vicenda relativa alla sicurezza dell’immobile alla regolarizzazione dei titoli di proprietà superando tutte le difficoltà che avevano comportato la temporanea e purtroppo prolungata sospensione del servizio.

Oggi l’Ufficio di San Nicolò di Ricadi è nelle condizioni di essere riaperto.

La sezione Immobiliare Sud di Poste Italiane, a fronte della realizzazione da parte della titolare dell’immobile dei lavori di adeguamento necessari per l’ottenimento delle Autorizzazioni da parte dell’ASP, ha sottoscritto un nuovo contratto di locazione dei locali adibiti ad Ufficio Postale che impegna Poste Italiane per i prossimi sei anni.

E’ dunque incomprensibile il motivo per cui non si è ancora proceduto alla riapertura di un ufficio che, giova ricordarlo, è posto nel cuore di Capo Vaticano, offre servizi indispensabili per residenti, turisti ed imprese, rappresenta un presidio di indifferibile utilità alla crescita economica e sociale di un territorio ad alta vocazione turistica che deve essere in grado di competere sul mercato con realtà nazionali ed internazionali meglio organizzate e strutturate.

Per questi motivi, ritengo di fondamentale importanza un Vostro intervento, che segua ai ripetuti interessamenti da parte del Prefetto di Vibo Valentia e della precedente Amministrazione Comunale, in modo tale da sollecitare Poste Italiane a completare i passaggi necessari garantendo al territorio la riapertura dell’Ufficio per la nuova stagione turistica ormai alle porte.

Mi è gradita l’occasione per salutarVi cordialmente ed augurarVi buon lavoro!

Il segretario del Partito Democratico

Ignazio Pontoriero

 

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.