Comunicato stampa del Comune sul “gemellaggio amministrativo” con Riva del Garda

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

GEMELLAGGIO TRENTINO- RIVA DEL GARDA – RICADI

SULLE BUONE PRATICHE AMMINISTRATIVE

– COMUNICATO STAMPA  –

ricadi1Il Trentino e il Comune di Riva del Garda sono gemellati con il Comune di Ricadi per realizzare un progetto comune di collaborazione e di trasferimento delle nuove tecnologie che arricchiscano il rapporto tra Amministratori e cittadini.

Il 7 febbraio nella Biblioteca di Orsigliadi, alle ore 11:00, alla presenza degli Assessori Regionali, Giacomo Mancini e Nazzareno Salerno, il Sindaco di Ricadi Pino Giuliano, presenterà l’accordo con il Presidente del Consorzio dei comuni Trentini, Paride Gianmoena e il Sindaco di Riva del Garda, Adalberto Mosaner. All’incontro parteciperà anche il Direttore del Ministero dello Sviluppo Economico, Federico Lasco.

Infatti, l’accordo, che rientra nel programma europeo AGIRE, è finanziato dal Ministero e ha per scopo quello di aiutare il trasferimento delle buone pratiche amministrative da un comune all’altro. Nel caso specifico il Comune di Riva del Garda e gli altri comuni della Provincia di Trento hanno sperimentato da tempo un applicazione su telefono che permette ai cittadini, attraverso una foto, o un testo, di segnalare anomalie sul territorio, interventi urgenti, o mancato funzionamento di servizi pubblici. Inoltre, sarà costituita una piattaforma tecnologica che permetterà agli amministratori di consultare i cittadini sulle questioni che ritengono più importanti, ma anche ai cittadini di creare petizioni, appelli, raccolta di firme per sollecitare un’attenzione o una soluzione a problemi che si ritengano molto importanti. È un modo molto innovativo di ripensare il rapporto con i cittadini lontano dalla burocrazia e in una modalità più immediata ed efficiente.

L’amministrazione di Riva del Garda, un’importante stazione turistica del nord est, ha molte analogie con Ricadi e Capo Vaticano, sia per essere entrambe molto impegnate nel settore turistico, sia perché si tratta di due Sindaci particolarmente innovativi e dinamici.

L’accordo di gemellaggio sarà realizzato nella sua operatività entro il 2014, ma già all’avvio dell’estate sarà disponibile un’applicazione su telefono dedicata all’offerta turistica e territoriale del comune di Ricadi, e potrà portare a ulteriori sviluppi. Tra questi è allo studio la possibilità di creare a Ricadi un elenco delle professionalità disponibili nel settore alberghiero, che potrebbero trovare lavoro nel periodo invernale nella provincia trentina.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, in consonanza con la Regione Calabria, ha sostenuto l’accordo perché vede nel comune di Ricadi una situazione di eccellenza da coltivare e da sviluppare, allo stesso modo i comuni trentini vedono nel comune calabrese la prima opportunità per estendere la loro buona pratica amministrativa.

Il progetto prende il nome di “Sensorcivico” e già si trova sulla piattaforma Apple e in quella Android, per adesso funziona solo con i comuni trentini, ma nei prossimi mesi sarà esteso al comune di Ricadi. Il Sindaco Giuliano, al fine di rendere efficace questa innovazione, si appresta a riorganizzare i servizi comunali, in maniera tale che i cittadini possano trovare riscontro immediato e positivo alle loro domande espresse anche attraverso queste nuove modalità. Il Comune di Ricadi esprime soddisfazione per il riconoscimento che viene dall’esterno al suo impegno di innovare la vita amministrativa e rendere sempre più un buon servizio ai cittadini.

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.