Tornano su viale Berto i mercatini estivi

Su iniziativa dalla Pro Loco di Capo Vaticano

I turisti potranno così conoscere usi e abitudini locali

Promuovere il territorio a 360 gradi attraverso la conoscenza delle sue risorse gastronomiche e artigianali; si poggia su questo lodevole obiettivo il reale intento con cui l’attuale direttivo della Pro Loco Capo Vaticano ha rinnovato l’iniziativa dei mercatini estivi presso viale Berto a Capo Vaticano.

Presieduta dall’attivo presidente Pino Scaramozzino, e riconosciuta a livello nazionale come organizzazione che fa capo all’Unpli, la Pro Lo Capo Vaticano ha avviato al suo interno uno scambio democratico di idee per arricchire e impreziosire l’edizione 2019 dei mercatini, oltrepassando varie difficoltà burocratiche e basandosi pienamente sulle proprie forze e capacità.

Un percorso che è stato favorito da ciascun socio, nonché dall’attiva collaborazione del vicepresidente Francesco Rizzo, del segretario tesoriere Ines De Agazio e dei soci Antonio Giuliano e Teresa Rocco.

I mercatini sono ufficialmente partiti all’inizio di luglio e si svolgono come da programma ogni mercoledì dalle ore 20 alla mezzanotte, animando in molteplici modi e con diverse attrattive quella che è una delle zone più belle del comprensorio ricadese.

In tal senso, ogni serata sarà allietata da vari gruppi musicali che proporranno brani della tradizione popolare calabrese, ma anche revival di grandi successi di musica italiana.

Come se non bastasse, in ogni appuntamento settimanale sarà incluso anche il caratteristico ballo di corteggiamento dei Giganti di Ricadi.

In particolar modo, la Pro Loco Capo Vaticano punta a promuovere le aziende improntante sulla diffusione dei prodotti tipici locali come il miele in barattolo di produzione del territorio, la soppressata, la cipolla rossa, la ‘nduja di Spilinga, il Vecchio Amaro del Capo, il formaggio tipico e la ricotta locale del Poro che, tra l’altro, sarà prodotta direttamente sul posto tramite un apposito stand.

Non minore spazio sarà dedicato al settore relativo all’antico artigianato calabrese, con la presenza di maestri specializzati anche nella creazione dei particolari cesti di paglia, tipici della Calabria.

I mercatini dureranno esattamente fino all’11 settembre prossimo, ma non è da escludere un eventuale prolungamento dell’iniziativa che è già richiesto dagli standisti e che la Pro Loco sta valutando positivamente.

Ciò rappresenta uno stimolo in più per credere ad un progetto che unisce tante valide attrattive.

Quindi non solo mercatini, ma più elementi che danno valore nell’ambito di una crescente promozione sociale e turistica del territorio.

Con tanta soddisfazione, il presidente Scaramozzino dichiara: “Mi sento di ringraziare pubblicamente tutti i soci che con il loro contributo s’impegnano nel quotidiano per l’iniziativa, ma anche i turisti e la popolazione del territorio che dimostra viva gratitudine e apprezzamenti per lo svolgimento di questo progetto sociale. Inoltre, voglio porgere un doveroso ringraziamento a Gino Petracca, ad Angela De Caro e a tutto il gruppo della Protezione Civile per il supporto logistico offerto. Vi aspettiamo numerosi ogni mercoledì sera, con il proposito di incentivare un’efficace conoscenza del nostro comprensorio”.

Autore dell'articolo: Paquale Scordamaglia

Avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.