Sentinelle del mare approda a Tropea

Il 18 giugno la presentazione al Marina Yatch Club

Un nuovo appuntamento dedicato al mare e alla sua tutela si terrà tra pochissimi giorni presso il ristorante “Marina Yatch Club” di Tropea, all’interno dell’area portuale della cittadina turistica. Fissato per le ore 12 di martedì 18 giugno, l’evento punterà a offrire una conoscenza dettagliata del progetto “Sentinelle del Mare”, il quale sarà promosso dall’ente “Confcommercio Calabria Centrale” di Vibo Valentia.

Tale progetto collega il campo del turismo con quello dell’ambiente e della ricerca, puntando a tracciare una fotografia chiara e affidabile del Mar Mediterraneo che in particolare costituisce il 7% della biodiversità mondiale. Concepita per la prima volta due anni fa, tale iniziativa è basata sul coinvolgimento dei cittadini, degli studenti e dei turisti mediante attività di osservazione e di individuazione della flora e della fauna marina esistente.

Il progetto, tra l’altro, registra la partecipazione dell’Università di Bologna con il fine di rilevare la biodiversità presente nei mari di 11 regioni italiane, tra cui la regione Calabria e nello specifico anche la costa di Tropea. In particolare, si punterà a far compilare un’utile e intuitiva scheda alle persone che amano e vivono il mare. Il questionario, inoltre, sarà dedicato a piante e animali ammirati nel corso di escursioni, immersioni o in occasione di attività di snorkeling.

I dati raccolti verranno in un primo momento confrontati e poi elaborati dall’Università di Bologna. Successivamente, sulla base di questi dati, si darà vita a delle manovre di tutela e di monitoraggio dei fondali marini. All’appuntamento interverranno rispettivamente: il Sindaco di Tropea, Giovanni Macrì; il Presidente del Settore Servizi Confcommercio Vibo, Domenico De Lorenzo; Pietro Falbo in qualità di Presidente di Confcommercio Calabria Centrale; il Direttore del medesimo ente di Confcommercio Calabria Centrale, Giovanni Ferrarelli; l’amministratore delegato di “Porto di Tropea SPA”, Vincenzo Aristide Disalvo e Marzia Mattia Porcu in qualità di biologa dell’Università “Alma Mater Studiorum” di Bologna.

Autore dell'articolo: Pasquale Scordamaglia

Pasquale Scordamaglia
Giovane diplomato "Tecnico della gestione aziendale". Attivo nel campo dell'associazionismo e del volontariato. Socio fondatore dell'Associazione "Generazione Speranza".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.