Ottima riuscita per il Vela Day a Tropea

  L’Associazione Vela Club di Tropea lusingata ed orgogliosa per il buon esito dell’iniziativa svoltasi l’1 e il 2 Giugno per la prima volta a Tropea

Il promuovere la cultura del mare e lo sport della Vela rientra tra i fini istituzionali della Federazione Italiana Vela, a tale scopo è stato istituito, nelle giornate del 1 e 2 giugno, presso tutti i circoli velici, associati FIV, il” Vela Day”.

Quest’anno per la prima volta l’ASD Vela Club Tropea,  di recente associata FIV, ha ospitato quest’evento che ha aperto le proprie porte a giovani e meno giovani interessati o incuriositi dal mondo della vela e dell’andar per mare.

Sono stati due giorni ricchi di emozioni e di scoperte, non solo per le numerose persone che hanno affollato il campo base preparato nel Marina Porto di Tropea, ma anche per i soci del sodalizio che, con molta cura, hanno preparato questo evento.

Manifestazione che è stata minacciata per entrambe le due le giornate dalle condizioni metereologiche avverse, specialmente la mattina di sabato 1 giugno, caratterizzata, in effetti, da una pioggia intensa.
Infatti la pioggia è stata testimone principale dell’esperienza di circa 30 ragazzi della scuola calcio, accompagnati dal Direttore Angelo Stumpo che, per nulla intimoriti delle condizioni meteo, hanno tempestato di domande i soci del club che li accompagnavano in questa esperienza. L’entusiasmo era incontenibile davanti agli Optimist, Trident all’Hobie Cat , imbarcazioni messe a disposizione dalla Scuola Vela Capo Vaticano “ Moon Light ” nella persona di Thomas Hofmeister, che ha supportato gli istruttori durante la visita al campo.

Alla fine del percorso i partecipanti si sono rifocillati con dell’ottimo gelato messo a disposizione da “Pietre Volte” di Ricadi.
La giornata è continuata con la presenza degli alunni delle scuole superiori di Tropea, che oltre l’esperienza del campo base, indossati i giubbotti di salvataggio, hanno potuto fare una visita sulle barche a vela ormeggiate in porto e messe a disposizione dai soci.

La giornata di domenica 2 giugno, in cui la situazione meteo è decisamente migliorata, è stata particolarmente ricca di emozioni, non solo per coloro i quali facevano esperienza ravvicinata della cultura del mare, ma anche per gli organizzatori dell’evento. Ospiti della manifestazione più di 30 ragazzi affetti da deficit dello sviluppo cognitivo e relazionale, accompagnati da genitori e dai responsabili delle Associazioni ASD Nemo di Cosenza, Associazione “Io Autentico” di Vibo Valentia.

La giornata è stata aperta dai saluti del presidente La Torre che, oltre a dare il benvenuto, ha evidenziato l’importanza della cultura e del rispetto del mare.
La signora Elisabetta Carioti, Delegata Provinciale del Comitato Italiano Paraolimpico e fiduciaria del Coni Point Provinciale, nel porgere i saluti ha evidenziato come anche nello sport e con lo sport molte barriere possano essere abbattute.

Particolarmente toccante il messaggio di Vincenzo Notarianni , che per attirare l’attenzione al mondo delle disabilità nel 2017 ha coperto la distanza Stromboli-Tropea a nuoto. Il messaggio dato da Vincenzo, venuto appositamente da Asti, è stato quello di combattere con tutte le forze per dar voce a queste persone che voce spesso non ne hanno.

Sono seguiti i saluti del Vice Sindaco del Comune di Tropea Avv. Roberto Scalfari e dell’Assessore allo Sport Sig. Addolorato Francesco e del rappresentante del Marina Yachting Porto di Tropea SPA.

I piccoli ospiti sono stati accompagnati nella visita al Campo Base da un istruttore di riguardo Il Signor Riccardo Ferrari , istruttore FIV, abilitato all’assistenza degli atleti diversamente abili.
Per questi ragazzi è stata un esperienza indimenticabile: il poter toccare timoni, drizze, scotte immedesimandosi in una piacevole navigazione, con l’ulteriore emozione di quando, indossati i giubbotti salvagenti, son saliti su una barca “grande”.
Anche per loro alla fine delle fatiche il gelato rifocillatore e poi tutti a pranzo dal ristorante “Mare Grande”.
Nel pomeriggio i saluti ed il distacco da questi ragazzi, che hanno vivacizzato, con il loro modo di essere, tutto l’ambiente del Porto di Tropea.
Con tanta emozione a tutti loro volgiamo un grazie per essere stati con noi.
Nel pomeriggio di domenica gli ultimi visitatori e le porte del campo base si sono chiuse con un arrivederci al prossimo anno per il Vela Day 2020.

Autore dell'articolo: Lucio Ruffa

Lucio Ruffa
Direttore responsabile della testata online di periodicoinforma.it ha il suo blog personale dedicato alla citta' di Tropea consultabile in rete all'indirizzo www.tropeaperamore.it Per tre anni Assessore alla Cultura della propria citta' lo appassionano la musica classica che insegna ai ragazzi dell'IC di Tropea e la bellezza della vita. Svolge attivita' amatoriale di informazione sul territorio della Costa degli Dei per pura passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.