Elezioni comunali a Drapia: Porcelli tenta il bis del 2009

ALESSANDRO PORCELLI

La sua lista avra’ lo stesso nome del 2009 “Insieme per il futuro”

Sviluppo turistico-culturale e riapertura della SP 18 le priorità

  di ANNALISA FUSCA

Ritenta la vittoria alla massima carica comunale Alessandro Porcelli, già sindaco nel mandato amministrativo 2009-2014 e poi risultato sconfitto all’ultima tornata elettorale. All’aspirante sindaco abbiamo rivolto qualche domanda.

Per quali motivi ha scelto di ricandidarsi?

Perché mi piace lavorare, perché fra le persone che mi hanno chiesto di scendere in campo ci sono molti giovani nei cui occhi ho letto il desiderio di partecipare ad una amministrazione fatta di gente con la voglia di fare, e di lavorare per un territorio splendido che ha solo bisogno di essere guidato per riprendere il percorso intrapreso negli anni 2009 – 2014.

È fiero della sua rinnovata squadra? Quali sono i segni distintivi della sua lista?

Certamente ne sono entusiasta.

“Insieme per il futuro” è una squadra variegata, composta da giovani e meno giovani come il sottoscritto, con tanta voglia di fare e di dare durante l’amministrazione che con certezza andremo a conquistare.

Una squadra che non chiederà il voto in cambio di promesse ma conscia dei risultati finora ottenuti: Consapevolezza, responsabilità e coraggio saranno gli assi caratterizzanti del gruppo di lavoro.

Da primo cittadino eletto, negli ultimi cinque anni ha seduto gli scranni della minoranza. Come ha vissuto tale esperienza?

È stata un’esperienza che comunque mi è servita a trarre dal negativo quanto era necessario per migliorare il mio bagaglio per poi metterlo al servizio dei cittadini.

Lei sostiene che Drapia ha perso cinque anni. Quali obiettivi si prefigge la compagine da lei capeggiata?

A dire il vero sono i fatti che dimostrano il fallimento di un’amministrazione improntata su promesse poi non mantenute, è opportuno cambiare registro e migliorare la qualità della vita di noi tutti: Ambiente, Innovazione, Cultura.

È quello di cui il territorio ha bisogno al momento.

Ripropone il programma elettorale della scorsa tornata elettorale? Quali sono ad oggi, secondo lei,  le priorità del territorio comunale?

Il gattopardismo non è un fenomeno che mi appartiene, è un programma tutto nuovo, con una veste giovane, proprio perché altissimo è stato il contributo dai giovani offertomi; è un programma , con ben 20 punti tutti da leggere e fare propri.

Ogni punto affronta e sviluppa una tematica che noi ci impegneremo a portare a compimento.

Tra le priorità assolute ed immediate da affrontare vi è la risoluzione dei problemi causati dalla frana che ha interessato la comunità di Drapia Capoluogo derivante, sicuramente , dalla mancata regimentazione delle acque meteoriche e non.

La frana si è verificata su un tratto di strada realizzata con terreno di riporto.

L’amministrazione pubblica ha il dovere di monitorare la viabilità.

Seconda priorità è lo sviluppo turistico culturale  visto che il territorio di Drapia abbraccia le località costiere più belle e famose della Calabria e si pone da trait d’union tra la costa e l’entroterra, custodendo, come uno scrigno, le caratteristiche di entrambi gli ambienti.

Drapia è testimone di una storia millenaria che dall’area archeologica di Torre Galli, passando per le testimonianze delle comunità basiliane, arriva alla cultura contadina che caratterizza ancora le nostre attuali comunità.

Chi ha voglia  può  scommettere e investire su questo territorio.

Sono questi solo alcuni dei motivi per i quali vi chiedo di votare la mia lista “INSIEME PER IL FUTURO – PORCELLI SINDACO”.

Autore dell'articolo: Annalisa Fusca

Annalisa Fusca
Collaboratrice per varie testate giornalistiche locali e regionali, come Tropeaedintorni.it, Cronache Aramonesi, Penta e Il Quotidiano del Sud. Oggi è direttrice di DrapiaInforma.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.