Al ristorante “Le Pietre Volte” la serata conclusiva del Tropea Cipolla Party

Carlo Pantano e Francesco Mazzei

Entusiasta Carlo Pantano titolare del raffinato ristorante di Capo Vaticano  

Entusiasmo, energia e positività nel corso di tutta la serata

 Un bilancio certamente ottimo ed incoraggiante quello della prima edizione del Cipolla party che si è tenuto a Tropea attraverso una un’interessante e partecipata tre giorni (26, 27 e 28 aprile). Un evento nato per volontà di Paolo Pecoraro, tropeano di nascita che vive a Londra e che è stato il direttore artistico di una manifestazione di cui sono tutti soddisfatti.

“La natura della manifestazione – esprime Carlo Pantano, giovane imprenditore turistico e titolare de “Le pietre volte”, a Capo Vaticano, location che ha ospitato la cena conclusiva dell’evento sulla rossa di Tropea – è stata orientata verso l’esaltazione dell’aspetto gastronomico, conferendogli una veste ancora più importante. Il ruolo che hanno giocato gli chef stellati, che durante il gala tra l’altro hanno avuto modo di apprezzare le qualità della materia prima, e cioè della cipolla rossa di Tropea, non hanno voluto compenso.

È stata una vera e propria rete collaborativa, che ha dato un appeal dal tono non simile alle solite sagre, bensì si è trattata di una vera e propria elevazione del prodotto”. Tra i protagonisti, anche lo chef Francesco Mazzei, ambasciatore della cucina calabrese a Londra, che ha partecipato anch’egli senza alcuna retribuzione. Una manifestazione che ha dunque dato nuova luce alla dolcissima cipolla rossa di Tropea.

“Un altro aspetto fondamentale – sottolinea Carlo Pantano – è una sorta di anticipazione di apertura della nuova stagione turistica, che caratterizza i nostri territori, proprio grazie a questo evento che dà dunque una sferzata ancora più positiva alla nostra economia locale”. Il dietro le quinte della cena di gala? Carlo specifica entusiasta: “C’era un grande clima di armonia e collaborazione in cucina, molto easy e informale, chef affiatati che hanno impiattato pietanze gustose e semplici”.

Sponsor della serata, “Laboratory Academy Bartender” di Catanzaro, con la partecipazione di Maria Grazia Dragone. Altri nomi importanti, protagonisti della serata, le cantine “Statti”, Francesco Mazzei, Nino Rossi, Antonio Biafora, Emanuele Stringaro e un entourage pazzesco di professionisti. “Mettere l’accento su queste nostre ricchezze – conclude Pantano – attraverso manifestazioni di questo livello, è davvero l’unica cosa importante su cui lavorare per il futuro”.

Autore dell'articolo: Ilaria Giuliano

Ilaria Giuliano
Laureata in Scienze Giuridiche all'università di Pisa. Attualmente collabora con Informa ed è corrispondente per "Il Quotidiano del Sud".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.