Crisi al comune di Spilinga: il sindaco Armando Fiamingo costretto alle dimissioni

Maggioranza a pezzi e pochissimi i consiglieri disposti a continuare. Sciolto il Consiglio Comunale

La citta’ della N’Duja verra’ commissariata.  Nuove elezioni dopo il periodo del commissariamento ad acta

Era stato eletto nel giugno 2016 in una compagine civica che non ha più retto retto fino alla scadenza naturale del mandato prevista per il 2021.

Mancano i numeri per andare avanti a seguito di molte dimissioni tra consiglieri e assessori della maggioranza avvenute nei mesi scorsi e non sono servite le surroghe che lo stesso primo cittadino aveva fatto per tentare di salvare la sua maggioranza nel corso delle ultime settimane.

La mancata approvazione del Bilancio Comunale nei tempi previsti per legge obbliga alla diffida dell’ente da parte della Prefettura. Si hanno quindi 20 giorni di tempo da quel momento per porre riparo. Ecco il motivo ufficiale della crisi. Nulla invece si conosce al momento sulle ragioni politiche della crisi. Un generale “abbottonamento” da parte dei protagonisti non ci ha consentito di risalire ad esse.

Nulla da fare, quindi, per tentare di tenere in vita l’amministrazione. Le ultime speranze sono venute a cadere anche in seguito alle dimissioni dei tre componenti della minoranza, Roberto Barbalace, Silvano Contartese e Francesco Dotro, l’ultimo che ha protocollato le sue dimissioni nella giornata di ieri.

Scioglimento obbligato e commissariamento ad Acta le conseguenze. Poi nuove elezioni.

 

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.