Vita giunge al termine del mandato

Antonio Vita Sindaco di Drapia

Drapia: il sindaco Antonio Vita a fine mandato traccia un breve bilancio della sua attivita’

  di  Annalisa Fusca

Il mandato amministrativo dell’attuale compagine amministrativa è giunto quasi al termine. Per l’occasione, abbiamo rivolto qualche domanda al sindaco Antonio Vita.

Quali sono secondo lei i punti di forza del territorio di Drapia e quali, invece, i punti deboli su cui porre maggiore attenzione?

Il territorio di Drapia ha tante potenzialità che andrebbero sviluppate e valorizzate. Il patrimonio storico-artistico – paesaggistico e la tradizione eno-gastronomica costituiscono alcuni dei punti di forza del nostro comune perché sono il presupposto per lo sviluppo del turismo e un’ottima opportunità di crescita della nostra economia. In questa direzione la mia amministrazione, come da programma elettorale, ha sostenuto tutte le iniziative volte a sviluppare un turismo culturale sostenibile e di qualità. Purtroppo sono anche tante le debolezze del nostro territorio. Il nostro è un comune territorialmente ampio e di difficile gestione e controllo. Le risorse messe disposizione dei comuni spesso non sono sufficienti a far fronte alle tante criticità e non ci permettono di far fronte tempestivamente alle varie problematiche che si presentano.

Non è stato ancora approvato il Psc comunale. Quali sono stati gli intoppi burocratici emersi e quali sono gli step successivi alla definizione del documento?

Per la predisposizione del psc è stato fatto moltissimo lavoro. Dal momento dell’approvazione in consiglio, il nostro impegno è stato continuo e costante e voglio ringraziare, a tal proposito, tutti i tecnici che l’hanno redatto. L’iter che porta alla definizione di un psc è piuttosto lungo e tanti sono i passaggi che richiede. Siamo comunque quasi giunti al traguardo, qualche giorno fa è arrivato il parere favorevole del genio civile e manca solo l’ultimo parere della Regione concernente, l’ambiente e come ultimo step andrà poi in consiglio per l’approvazione finale.

Quali opere sono state realizzate in questi anni e, tra questi, qual è l’opera di cui va più fiero? Ha, invece, un rammarico?

La mia amministrazione ha portato a termine quasi tutte le opere già avviate dalle precedenti amministrazioni, tra queste la più importante per visibilità è senz’altro il Castello Galluppi. Molte altre sono state avviate, alcune ultimate e altre ancora in itinere tra cui la Scuola di Sant’Angelo. Particolare attenzione si è prestata e si sta ancora prestando all’adeguamento sismico di quasi tutti gli edifici scolastici presenti nel territorio comunali. L’opera di cui vado maggiormente fiero, per lo sviluppo che ne conseguirà nel nostro territorio, pur non essendo propria di questo comune, è “ La Cittadella di Padre Pio”, di cui abbiamo provveduto a rimuovere gli ostacoli, che ne impedivano la realizzazione. Il mio rammarico infine è quello di non essere riuscito a volte a far fronte alle legittime richieste dei cittadini per la mancanza soprattutto di risorse economiche sufficienti.

La sua prima esperienza politica è stata per lei soddisfacente? Ha intenzione di confermare la sua candidatura?

Sicuramente la mia esperienza è stata impegnativa, ma anche molto soddisfacente e soprattutto gratificante. La mia porta è stata sempre aperta a tutti i cittadini. Ho cercato di essere sempre il sindaco di tutti senza preconcetti o inutili campanilismi. Inevitabilmente, durante il mio mandato, avrò commesso degli errori ma ho agito sempre in buona fede. Per motivi personali e lavorativi sto ancora valutando, se confermare o meno, una mia futura candidatura. Comunque in caso affermativo la scelta non dipenderà solo da me, ma terrò conto anche della volontà dei cittadini.

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
www.periodicoinforma.it - supplemento online al periodico bimestrale Informa (Autorizzazione del Tribunale di Vibo Valentia n. 1/18 del 20/02/2018 e ISSN 2420-8280). Contattaci scrivendo a redazione@periodicoinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.