“Il docens praecarius” di Franco Pagnotta a San Costantino Calabro

Sarà presentato martedì 19 febbraio alle ore 16.30, presso l’Istituto Scolastico di San Costantino Calabro, il volume “Il Docens Praecarius” scritto da Franco Pagnotta.

Il libro è stato pubblicato dall’editore Mario Vallone, col marchio Thoth Edizioni.
Durante il dibattito, moderato da Vallone, interverranno: Pino Grillo, docente; Luisa Vitale, Dirigente Scolastico; Nicola Derito, Sindaco di San Costantino Calabro; Rita Fuduli, Sindaco di Filandari; Antonio Arena, Sindaco di Jonadi; Giovanni Manfrida, Sindaco di Francica. Le conclusioni saranno a cura dell’autore.
“Giovani precari, quelli degli anni ’70 e ‘80, che, pur di sbarcare il lunario – si legge nella quarta di copertina – si inventavano di tutto, adattandosi, senza imprecare con nessuno, ad ogni situazione, trasformandosi, all’occorrenza, in venditori di enciclopedie, in inservienti ai circoli Arci, in scaricatori di pacchi alla stazione, in camerieri. Sacrifici, rinunce, che contribuirono, assieme al lavoro scolastico, all’inserimento consapevole e armonico nelle realtà del nord Italia, dove molti di quei precari si sono poi stabiliti definitivamente. Quel mondo, in maniera ironica e a volte volutamente dissacrante, ho voluto descrivere nelle pagine del libro, le cui storie sono uno spaccato di anni difficili ma meravigliosi, per quella voglia di riscatto e quella testarda fiducia che non ti facevano pesare la fatica del vivere. E guardavi tutto con gli occhi della fantasia, sorridendo al futuro che era dietro l’angolo”.


Franco Pagnotta è nato a Filandari (VV) nel 1951. Laureatosi in Lettere, dal 1977 al 1990 ha insegnato in provincia di Brescia e poi, tornato in Calabria, in diverse scuole del Vibonese. Interessato da sempre alla scrittura, ha già pubblicato alcune raccolte di poesie (“Lapilli”, ed. Apeiron Brescia, “U Natali d’u zi’ Jennaru”, Ed. Frama Sud), un libro di racconti “C’è un posto in ogni paese” e “Indecenza della docenza” (Ed. Periferia, Cosenza). Nel 2015 il suo ultimo lavoro: “Gli anni dei sogni brevi” (Thoth Edizioni). Ha scritto pure delle commedie in vernacolo rappresentate dal “Gruppo teatro ruspante”, da lui fondato e diretto. Giornalista pubblicista, dal 1997 collabora al Quotidiano del Sud.

Autore dell'articolo: Lucio Ruffa

Lucio Ruffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.