PARVA FAVILLA…Non si arrende!

L’amata rivista voluta da Don Mottola riprende ancora il suo santo cammino

“Ho per gli artisti una predilezione, perché tra santità e arte, ho visto sempre una meravigliosa analogia, che mi fa tremare lo spirito.. e penso talvolta con desiderio accorato ad una falange di scrittori a servizio di Cristo, anche qui in Calabria, dove l’arte, quella vera che nega ogni artificio, è vivamente sentita….”

Con queste parole, riportate sagacemente da Caterina Sorbilli, ritrovabili integralmente cosi come tutto il suo articolo, premendo qui, per la cronaca correva l’anno 2010, si dava notizia della ripresa delle pubblicazioni di Parva Favilla, la rivista che il Venerabile Servo di Dio, l’amato Don Francesco Mottola, durante la sua vita sacerdotale, ha voluto fortemenete seguire personalmente convinto che l’informazione e la comunicazione siano alla base di ogni sentimento che si vuole trasmettere e condividere. Al tempo non esisteva e credo non era nemmeno pensata TV2000 e nemmeno il palinsesto mediatico denominato Vatican Media. C’era l’Osservatore Romano a dare voce ai cattolici italiani; c’era “Il Popolo” il quotidiano dei cattolici italiani impegnati in politica; e c’erano riviste e opuscoli vari che davano informazioni su quello che succedeva nelle parrocchie italiane. Al tempo non c’era alcuna cosa simile a Parva Favilla, perche’ a nessun santo in ogni tempo, men che meno ai santi del ‘900 come fu don Francesco Mottola, passava per la testa che mettere nero su bianco i propri sentimenti religiosi e le proprie convinzioni potesse essere qualcosa d ‘importante.

Il successo e l’amore per Parva Favilla, al tempo,  dipesero da questi fattori a mio modesto avviso. Ma è una personale convinzione e pertanto può lasciare il tempo che trova.

Dopo tre anni di “silenzio editoriale” causato probabilmente dalla morte del Vescovo di Civitavecchia Mons. Grillo che la curava di suo pugno con l’ausilio di Don Francesco Sicari, tra qualche giorno la  rivista voluta da Don Mottola tornera’ ad essere distribiuita  in coincidenza con l’apertura dell’anno giubilare mottoliano, indetto per ricordare i 50 anni dalla morte del Venerabile Servo di Dio. A guidare il nuovo corso sara’ Enzo Gabrieli, postulatore della causa di beatificazione, giornalista e direttore per l’ufficio per le comunicazioni sociali e del settimanale della Arcidiocesi di Cosenza – Bisignano “Parola di Vita”.

 

 

Autore dell'articolo: Lucio Ruffa

Lucio Ruffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.